lazionews-psg-basaksehir
Foto LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

PSG BASAKSEHIR – La Lazio, nella serata dell’8 dicembre, ha vissuto delle emozioni splendide avendo ottenuto la qualificazione agli ottavi di Champions League. Diametralmente opposte sono le sensazioni provate durante il match tra Psg e Basaksehir. Al 13′, infatti, le due squadre hanno deciso di abbandonare il terreno di gioco a causa di una frase razzista rivolta dal quarto uomo Sebastian Coltescu all’allenatore in seconda della compagine turca. Come riporta La Gazzetta dello Sport, la situazione è stata surreale. Mai era accaduto prima un fatto del genere. La vittima dell’episodio è stata Pierre Achille Webo. Per solidarietà, sia il Psg che il Basaksehir si sono rifiutati di continuare la partita e la serata si è chiusa con tante polemiche. In attesa della decisione della Uefa nei confronti del quarto uomo, il match è stato posticipato a mercoledì 9 dicembre alle 18:55.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.