MIXED ZONE – Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca. Una buona prestazione, macchiata dall’errore che è costato caro alla Lazio. Stefan Radu, intervistato in mixed zone dai cronisti presenti, ha commentato la prestazione della squadra ed è tornato anche sulle sue condizioni fisiche: “Quella di stasera è stata un’ottima prestazione, fino all’arrivo del gol della Juve abbiamo giocato bene”.

IL VIDEO DI RADU IN MIXED ZONE

http://dai.ly/x4qn065

by Lazionews.eu

 

Il lavoro è positivo, oggi c’è anche stata una variante tattica importante…

Anche giocando con tre dietro abbiamo dimostrato di poter mettere in difficoltà la Juve. Magari poi torneremo a giocare in un altro modo, ma l’importante è che il gruppo sia uscito dal campo unito, stanco e che abbia sudato per portare a casa il risultato”.

E’ cambiato qualcosa rispetto all’anno scorso

“La forza della Lazio è stato sempre il gruppo, se non esiste non si va avanti. Non possiamo passare due anni di seguito senza giocare in Europa. Quale Europa? Pensiamo di arrivare più un alto possibile”.

Keita, come ha gestito il gruppo la storia dello spagnolo?

“Meglio che di lui parli il mister, preferisco commentare la prestazione che è stata positiva e ci da fiducia”.

Quello di stasera, può diventare il modulo della Lazio?

“Dipenderà dal mister”.

Come stai?

“Erano due mesi che non giocavo, oggi ho fatto 90′ minuti ed è andata bene. Bastos? Buonissima prestazione, è un giocatore forte, speriamo continui così. Mercato? Siamo al completo”.

RADU A LAZIO STYLE CHANNEL

“Non so quanto sia cambiata la squadra rispetto alla passata stagione, ma c’è tanto lavoro del gruppo. E’ stata una Lazio che ha combattuto tantissimo su ogni pallone. Il ruolo da centrale di sinistra lo sento mio, sono rientrato dopo tanto tempo nonostante un buon ritiro, mi mancava il ritmo. Mi sento bene, tra poco sarò davvero in forma. Non penso che la Juve ci abbia messo in difficoltà, con il mister la partita l’abbiamo preparata bene, il modulo era giusto. La condizione? In ritiro abbiamo lavorato tantissimo dal punto di vista fisico, penso che fra poco staremo meglio. Oggi faceva anche tanto caldo, alle 18 è troppo, non è un buon orario per giocare a calcio”.

Sul modulo: “Non so se Inzaghi continuerà con questo modulo, bisogna guardare partita per partita, solo lui lo sa. Forse ci saranno sorprese prima di certi match. Con Lukaku abbiamo lavorato in ritiro ad Auronzo, in Germania un po’ meno, lui è bravo, ha voglia di imparare. A breve farà vedere ancora belle cose”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.