Il Corriere dello Sport – Lazio, c’è Zarate in bilico

Uno stralcio dell’articolo de Il Corriere dello Sport: L’argentino è stato convocato, ma rischia la tribuna. E il suo futuro resta pieno di incertezze…

Convocato con riserva. Ci sono tre possibilità per Zarate: finire in tribuna, restare in panchina per tutta la partita, entrare in campo negli ultimi minuti. Dovessimo puntare alla Snai, scommetteremmo sulle prime due chances, ritenendo improbabile la terza.

[…] La certezza è che Zarate non entrerà nella formazione di partenza, perché il suo posto è stato preso da Cissè e Klose ha sostituito Floccari, che neppure è entrato nella lista Uefa. Tra i convocati ci sono anche Rocchi e Kozak. Considerando lo stato di forma del capitano biancoceleste, che ha dimostrato di sapersi integrare benissimo con Klose o Cissè in tutte le amichevoli, Zarate si giocherà il posto in panchina con Kozak.

Premesso che la scelta tecnica di Reja era ampiamente prevedibile (si sapeva da tempo che Zarate non sarebbe stato titolare), mandarlo in campo anche per un solo minuto significherebbe pregiudicare la sua stagione europea in caso di cessione. E non sarebbe una mossa conveniente per la stessa Lazio, che a parole lo considera un valore aggiunto e dichiara di non averlo messo sul mercato. Ma se arrivasse la proposta giusta, lo cederebbe. Lo ha ammesso lo stesso Lotito all’inizio dell’estate, spiegando che alcuni giocatori diventano incebibili perché non ci sono offerte. Il riferimento a Maurito era palese.

[…] E’ stata tutta la Lazio (dirigenti e tecnico) che ha deciso di puntare su due nuovi attaccanti, ridimensionando l’argentino. E c’è un’altra riflessione che provoca il debutto biancoceleste: se non c’è più fiducia in Maurito, il più pagato da Lotito e il più amato dai tifosi, come riuscirà Reja a gestirne le esclusioni? Se Zarate resterà, come resterà? Avrà la forza per riconquistarsi il posto e giocare con serenità o si trasformerà in un argomento capace di dilaniare l’ambiente e lo spogliatoio?

[…] nessun club ha ancora offerto a Lotito venti milioni per il cartellino di Zarate. Ci avevano provato i russi dell’Anzhi, ma non era una soluzione gradita al giocatore, che lascerebbe Roma soltanto per una grande piazza. Poteva essere Parigi o Madrid ( sponda Atletico), potrebbe diventare Londra. Il Tottenham si era fatto avanti l’estate scorsa, nell’ombra c’è ancora l’Arsenal, che di sicuro lo ha seguito a lungo e ci aveva pensato anche a gennaio. Wenger potrebbe entrare in azione, ma è anche spaventato dalle cifre richieste da Lotito.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.