Lazio vs Cagliari - Serie A TIM 2020/2021
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO BAYERN REINA – La Lazio è uscita sconfitta dal match di andata degli ottavi di finale di Champions League con il Bayern Monaco. I tedeschi si sono imposti per 4 a 1 all’Olimpico. Ai microfoni di Sky, di Mediaset e dei canali ufficiali del club ha analizzato la partita Pepe Reina.

Lazio, intervista Reina: su Lazio Bayern Monaco

“La loro pressione è stata fatta bene, noi abbiamo fatto qualche errore tecnico nei passaggi e a prendere una posizione di vantaggio. Contro una squadra così forte vieni punito, soprattutto a questo livello. Dobbiamo essere bravi a mettere questa partita alle spalle perché col momento di forma che avevamo ci può stare sbagliare col Bayern ma è obbligatorio ripartire. Non siamo stati la squadra brillante che siamo di solito. Sono io il primo che deve impostare l’azione, ma non sono riuscito. Dobbiamo rialzarci e fare bene in campionato. Il nostro obiettivo è arrivare tra i primi 4 e ora dobbiamo pensare a questo. Abbiamo ottenuto 7 vittorie in 8 partite in Serie A, quindi dobbiamo essere ottimisti”.

Sull’esperienza nel giocare certe gare

“Siamo una squadra che da 20 anni non giocava gli ottavi. Abbiamo dei ragazzi che hanno giocato poche partite in Champions e davanti avevamo un avversario che ti punisce se commetti errori. Sono la squadra più pericolosa al mondo”.

Sugli errori commessi

“Errori tecnici ne ho fatti anche io. E’ il nostro modo di giocare che a volte tipo contro l’Atalanta ci ha aiutato a liberarci dalla pressione per farci trovare in attacco con tanti uomini. Quando si è in difficoltà giocare qualche palla lunga però ci farebbe bene. Quando si sbaglia l’approccio lo paghi con loro. Anche con tanta grinta poi la devi mettere in campo e devi riuscire a non commettere errori. Ci siamo sparati nei piedi da soli, poi la partita si fa in salita. La squadra non è abituata a recuperare una partita del genere che non è il campionato. C’è rammarico perché non siamo stati all’altezza. Non siamo stati precisi, io in primis. Loro sono una squadra che ci pressava molto bene e noi non siamo stati bravi nelle uscite, soprattutto nel primo gol. C’è stato un errore tecnico di Mateo che ha impattato male il pallone. Lui era il primo ad esser dispiaciuto, ora dobbiamo tirarlo su. Dobbiamo essere una squadra unita e nei momenti difficili c’è bisogno di sostegno”.

Sulle defezioni del Bayern

“Quando la gente diceva che il Bayern era una squadra in difficoltà, ci veniva da ridere. Loro sono fenomenali anche con tante defezioni. Noi li abbiamo aiutati. Da domani dobbiamo voltare pagine, soffrire stasera e pensare al Bologna”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.