Sarri: "Immobile è impressionante, Milinkovic può crescere ancora..."

Pubblicato 
domenica, 18/09/2022
Di
Andrea Castellano
lazionews-cremonese-lazio-sarri-intervista
Tempo di lettura: 2 minuti

CREMONESE LAZIO SARRI INTERVISTA - Al termine del match tra Cremonese e Lazio, vinto dai biancocelesti, è intervenuto il tecnico Maurizio Sarri ai microfoni di DAZN e dei canali ufficiali del club.

LEGGI ANCHE ---> MOVIOLA | L'analisi degli episodi arbitrali di Cremonese - Lazio

Cremonese - Lazio, le parole di Sarri nell'intervista

"Non vorrei che fosse una reazione, ma l'inizio di un periodo in cui abbiamo capito perché ci succedono queste cose. Giocando una volta ogni tre giorni ci sta perdere partite, però spero che questa sia una prestazione della consapevolezza".

Cremonese - Lazio, le parole di Sarri nell'intervista su Immobile e Milinkovic

"Immobile è impressionante, oggi ha avuto una media realizzativa più bassa del solito. È un giocatore fenomenale in area. Milinkovic è un talento e un grande giocatore che secondo me non si è ancora espresso al massimo. Può crescere in concretezza".

Cremonese - Lazio, le parole di Sarri nell'intervista sulla sosta

"Con il ritmo a cui giocavamo era complicato continuare a giocare. A me le soste non piacciono molto".

Sul blackout che ogni tanto ha la Lazio

“Quando certe cose si ripetono nel tempo non sono casuali, il germe significa che c’era una motivazione che può essere di mille nature diverse. Può essere un qualcosa che trasmette lo staff tecnico o un giocatore o tutto l’ambiente o l’incapacità del nostro gruppo di tenere l’energie nervose elevate a livelli prolungati. Uno deve pensare a tutto se vuole venire a capo della storia, ci sta succedendo molo molto molto meno”.

Sull'approccio alla gara

“Serviva questo approccio, sono contento soprattutto del fatto che non abbiamo preso gol. Sul 3 a 0 un calo d’attenzione è minimo, ma prevedibile e il fatto che non ci sia stato mi fa piacere”.

Sul come gestire la pausa

“Faremo qualcosa a livello fisico perché negli ultimi tempi gli allenamenti sono defaticamento o preparazione alla partita. Con quelli che rimangono faremo qualcosa a livello tattico”.

Sulla sua ammonizione

“Il giallo di oggi sinceramente non so neanche dirti perché. Stavo facendo un cambio, doveva uscire Immobile era l’ultimo slot che avevamo e in quel momento Patric ha chiesto il cambio. L’arbitro l’ha interpretata come perdita di tempo e mi ha ammonito, ma il quarto uomo sa com’è andata perché era accanto a me”.

Un bilancio fino ad ora

"Buono perché noi in questo momento abbiamo allargato la base dei giocatori su cui possiamo fare affidamento, abbiamo fallito una partita solamente perché con il Napoli abbiamo perso ma abbiamo giocato. Viaggiamo a una media di due punti a partita, abbiamo fatto una cazzata in coppa ma si rimedia. È chiaro che se sbagli un paio di situazioni come oggi sullo 0 a 0 è una rottura, l’importante è creare”.

, , , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram