Tempo di lettura: < 1 minuto

SCUDETTO 1914-15 LAZIO – Il popolo laziale chiede a gran voce giustizia. Gian Luca Mignogna porta ormai da diverso tempo avanti la causa per aver riconosciuto lo scudetto 1914-15. Petizioni, PEC alla FIGC, adesioni a “Lazio 1914-15 Campione d’Italia ex aequo” che ha raggiunto le 36500 condivisioni. Tutto questo non è stato ancora sufficiente a scuotere la Federcalcio, che continua a mostrare la propria ignavia.

Scudetto 1914-15, l’ipotesi del sit-in

Ecco allora che, come riporta Tuttosport, nel Popolo Laziale sta prendendo piede l’idea di ricorrere ad un corteo con sit-in finale di fronte alla sede della FIGC di via Allegri, a Roma. Un’iniziativa simile a quella che nella primavera del 2000 radunò migliaia di laziali indignati, con tanto di bara “la morte del calcio” per i tanti torti arbitrali subiti che rischiavano di far perdere lo scudetto alla squadra di Eriksson. La Lazio alla fine vinse quel titolo, ora chiede che sia fatta giustizia ancora una volta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.