Restiamo in contatto

NOTIZIE

SERIE A. A rischio la prima giornata.

Manca ancora l’accordo tra la Lega Calcio e l’Assocalciatori per quanto riguarda la firma del contratto collettivo.

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

La prima giornata del campionato di Serie A 2011/2012, prevista per il 27 e 28 agosto, rischia seriamente di saltare: il motivo è la mancata intesa tra la Lega Calcio e la Assocalciatori per quanto riguarda la firma sul contratto collettivo. “L’avvio del campionato è a rischio: il contratto collettivo va firmato e bisogna farlo prima dell’avvio del campionato – ha dichiarato il presidente dell’Assocalciatori, Damiano Tommasi – E’ necessario mettere nero su bianco i diritti dei calciatori e non si tratta di una questione economica: ho girato tutti i ritiri delle squadre della massima serie e c’è unità di intenti“. Questo duro messaggio lanciato dall’Assocalciatori è stato sottoscritto da tutte le squadre della Serie A per mano dei loro capitani e dei dei rappresentanti sindacali di ciascuna squadra. La Lega ha cercato di smorzare i toni, dichiarando che l’accordo è definito al 90%.
Il motivo del contendere riguarda l’articolo 7, in particolare il punto relativo ai cosidetti “fuori rosa”, per i quali l’Assocalciatori vorrebbe maggiori garanzie a discapito delle immotivate discriminazioni o esclusioni che questa “categoria” di calciatori può subire. “Gli accordi conclusi tra la delegazione dell’Assocalciatori e la delegazione della Lega serie A e certificati dalla Figc nel mese di dicembre 2010, sono stati disattesi dall’Assemblea delle Società con una scelta sorprendente ed inaccettabile; in conseguenza di ciò, permane oggi un inammissibile periodo di deregolamentazione che lede le nostre tutele non di carattere economico e che potrebbe, ai sensi della legge 91/81, mettere in dubbio la validità dei nostri contratti. Per quanto possa sembrare assurdo, l’Italia è oggi l’unico Paese calcisticamente evoluto nel quale non esistono precise norme contrattuali in vigore per tutti i tesserati. Riteniamo, quindi, che senza la firma dell’Accordo Collettivo non sia possibile iniziare un nuovo campionato e, per questo motivo, siamo certi che la Lega serie A terrà fede agli impegni assunti sottoscrivendo il Contratto già siglato dall’Assocalciatori in data 30 maggio 2011“. Questa la lettera dei giocatori che dal canto loro  rivolgono un appello alla Lega a firmare e a «tenere fede agli impegni assunti».

Purtroppo per la definizione della questione bisognerà aspettare il primo settembre (quindi dopo la prima giornata di campionato), giorno in cui è fissato l’apputamento in Lega.

Di seguito l’elenco dei firmatari:

ATALANTA: Giampaolo Bellini BOLOGNA: Marco Di Vaio CAGLIARI: Michael Agazzi e Daniele Conti CATANIA: Marco Biagianti e Ciro Capuano CESENA: Giuseppe Colucci e Maurizio Lauro CHIEVO: Sergio Pellissier FIORENTINA: Alessandro Gamberini e Manuel Pasqual GENOA: Alessio Scarpi ed Emiliano Moretti INTER: Javier Zanetti e Paolo Orlandoni JUVENTUS: Alessandro Del Piero e Giorgio Chiellini LAZIO: Guglielmo Stendardo e Tommaso Rocchi LECCE: David Di Michele e Guillermo Giacomazzi MILAN: Rino Gattuso, Massimo Ambrosini e Marco Amelia NAPOLI: Paolo Cannavaro e Morgan De Sanctis NOVARA: Raffaele Rubino e Alberto Fontana PALERMO: Fabrizio Miccoli PARMA: Stefano Morrone e Daniele Galloppa ROMA: Francesco Totti e Simone Perrotta SIENA: Simone Vergassola e Luca Rossettini UDINESE: Antonio Di Natale e Giampiero Pinzi

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati