lazionews-olimpico-stadio-lazio
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

SERIE A INFRONT – Infront propone un’idea per riportare la gente allo stadio. L’app, creata da un’azienda bresciana, è stata già utilizzata per rientrare in fabbrica e potrebbe essere una soluzione per consentire l’ingresso allo stadio in questa fase. L’idea, infatti, sarebbe quella di utilizzare lo stesso sistema per garantire l’accesso all’area hospitality. L’app funzionerebbe solamente se utilizzata nel modo corretto da tutti. L’idea di Infront sarà sottoposta alla FIGC e alla Lega per valutarne il possibile utilizzo.

Come funzionerebbe

Lo strumento permetterebbe all’utente di seguire dall’inizio alla fine un percorso prestabilito. Come riporta il Corriere dello Sport, nel caso specifico di una partita bisognerebbe effettuare la prenotazione e rispettare il distanziamento fisico. Qualora l’app riscontrasse la presenza di un assembramento, il telefono emetterebbe un alert per segnalare l’infrazione. Questo metodo permetterebbe ai club di avere una boccata d’ossigeno a livello economico in quanto consentirebbe l’accesso a delle aree che regalano un importante introito economico alle società. La via digitale, quindi, sarebbe la chiave per un calcio vissuto in sicurezza. Per Adriano Bacconi, Digital Strategic Consultanti di Infront, l’idea è attuabile: “Garantisce l’organizzazione dell’evento, gli accessi e gli spazi, ottimizzando al massimo i flussi e le presenze, minimizzando i rischi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.