LAZIONEWS-LAZIO-FORMELLO
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

SERIE A FMSI CORONAVIRUS – Tornare in campo solo quando ci sarà la massima sicurezza per i giocatori. È questo il primo pilastro che ha posto Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, in vista di una ipotetica ripresa delle attività. E la Federazione Medico Sportiva Italiana, come riportato da La Gazzetta dello Sport, ha stilato un primo protocollo per quando ci sarà il rientro in campo.

Serie A, il protocollo della Fmsi per la ripresa degli allenamenti

Innanzitutto i calciatori saranno divisi in due gruppi: da una parte i positivi accertati e poi guariti e quelli asintomatici, e in base alla categoria di cui fanno parte si stabilisce la cadenza dei controlli necessari. Verranno poi sottoposti con continuità a tamponi e analisi del sangue alla ricerca del RNA virale. Se negativi, ogni 4 giorni si sottoporranno al test del tampone. Diverso, invece, il processo se dovessero risultare positivi: test da sforzo polmonare, ecocardiogramma color doppler, ECG Holter 24 ore, spirometria, esami ematochimici e TAC.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.