lazionews-lazio-cagliari-inzaghi-simone
Foto LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

SIMONE INZAGHI LAZIO – La storia d’amore tra Simone Inzaghi e la Lazio sembra destinata a proseguire, nonostante le sue dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport. Il tecnico biancoceleste sembra essere uscito molto provato da questo tour de force, che ha penalizzato i suoi ragazzi. Nonostante la soddisfazione per la Champions League, infatti, Simone avrebbe voluto fare di più.

Capitolo rinnovo

Queste ultime 12 partite non dovrebbero comunque mettere i bastoni tra la ruote al prosieguo della storia d’amore con la Lazio. Infatti, sia Tare che Lotito, si sono fatti vedere decisi nel voler prolungare il contratto all’ex attaccante. Al momento il contratto è in scadenza nel 2021 e, come riporta La Gazzetta Dello Sport, l’obiettivo sarebbe quello di prolungarlo almeno fino al 2023. La decisione probabilmente spetterà proprio al tecnico piacentino, che già nel 2019 non volle firmare un nuovo accordo dalla durata di più di due anni. Le premesse per proseguire insieme ci sono tutte, ma quel che è certo è che Simone Inzaghi necessiti di una campagna acquisti importante in vista della Champions League.

Le richiesta di Inzaghi

Le richieste del tecnico saranno decise e ben mirate. Il suo obiettivo, condiviso anche dalla società biancoceleste, è quello di ridurre ulteriormente il gap con la Juventus per provare a competere in campionato e per riuscire a fare bene in Champions. Da quel che emerge, il mister avrebbe richiesto a Tare 6/7 rinforzi pronti per disputare la massima competizione europea. Niente scommesse quindi, ma giocatori all’altezza della situazione. In particolare i ruoli da coprire sono: un secondo portiere, un difensore, un regista che possa sostituire Leiva, un vice Lulic, un attaccante che arrivi in doppia cifra e un altro da far crescere. Queste richieste andranno a completare l’investimento fatto dalla società per aggiudicarsi Gonzalo Escalante. I nomi caldi sono: Borja Majoral del Real Madrid e Fares della Spal, mentre il sogno si chiama David Silva. Insomma, il tecnico biancoceleste ha le idee chiare e chiederà garanzie. Il futuro della Lazio è nelle sue mani e in quelle della società, che insieme cercheranno di non deludere la piazza capitolina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.