LAZIONEWS-LAZIO- Dan-Petrescu-CLUJ.
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO EUROPA LEAGUE – La settimana prossima si giocherà l’ultimo turno del girone di Europa League. La Lazio affronterà il Rennes, mentre il Cluj ospiterà il Celtic già qualificato. In casa dei romeni la tensione per la sfida contro il Celtic è altissima, già dal termine della sfida contro la Lazio.

I fatti

Il Cluj farà di tutto per raggiungere il traguardo dei sedicesimi di finale (manca un punto). Nonostante ciò, la squadra di Petrescu non vuole abbassare la guardia. Infatti, non si fida della formazione scozzese nonostante sia già matematicamente qualificata come prima in classifica e abbia deciso già di schierare diverse riserve. Il timore della squadra romena, come ha ammesso il centrocampista Alexandru Păun, è soprattutto che i biancoverdi vogliano vendicarsi dell’eliminazione ai preliminari di Champions League dello scorso agosto. Il tecnico del Cluj, per arrivare pronto alla sfida contro il Celtic aveva chiesto di posticipare la partita di campionato con il Botosani, che si è rifiutato. Queste le parole di Petrescu sulla questione: “Da quello che mi ha detto la dirigenza è stata avanzata la richiesta, ma mi è stato detto che loro non sono d’accordo. In realtà, a mio parere, tutto ciò non è giusto: la decisione sarebbe stata dovuta prendere dalla Federazione per il bene del calcio rumeno. Giocheremo nella neve a quattro giorni dal Celtic e non potrò schierare seconde linee perché devo pensare anche al campionato”. L’allenatore, già in precedenza, si era lamentato dei troppi impegni ravvicinati che provavano fisicamente i propri calciatori. “Anche se alcuni mi criticheranno sono convinto al 100% che senza coppe europee avremmo avuto dieci punti in più e un maggior distacco in classifica. Invece per colpa di questo programma infernale di partite non possiamo avere i punti che avremmo voluto. Abbiamo già perso tre partite, ovunque ho allenato lo stesso numero di gare le ho perse in un intero anno…”.

Cluj-Celtic

A generare ulteriori polemiche, anche fuori dal campo, è la questione dei biglietti. Infatti, il Cluj, dopo aver contato appena 8mila spettatori contro Lazio e Rennes allo stadio, stavolta vorrebbe riempire gli spalti. Per ottenere il risultato, il club ha deciso che gli studenti, che dovranno partecipare in gruppi da cinque almeno e con un accompagnatore, avranno i ticket gratis se si registreranno entro l’11 dicembre. Per questo motivo, agli ospiti sono stati concessi solamente 750 biglietti (tutti terminati) nonostante la capienza di 23.500 posti della Cluj Arena. I tifosi del Celtic non hanno gradito la scelta della società romena, perché erano pronti a partire per godersi l’ultima partita del girone e festeggiare la qualificazione ai sedicesimi di finale. Secondo i media scozzesi, il piano del Cluj è quello di non fornire agli avversari, pronti a fargli lo sgambetto, nessun tipo di vantaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.