lazionews-lazio-women-coletta-cristina
Foto LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO WOMEN COLETTA – La Lazio è una società che lavora su diverse realtà. Una di queste è quella del calcio femminile, che sta diventando sempre più popolare. Oggi Cristina Coletta, giocatrice della Lazio Women da 5 anni, ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo e di dire addio al calcio. La calciatrice laziale ha deciso di congedarsi con un lungo post sul proprio profilo Instagram, dal quale emerge, tra le mille emozioni, l’amore per la Lazio.

Il post di Coletta

View this post on Instagram

Ci ho messo un po' di tempo a metabolizzare questo dolore.. ma eccomi qui. Dopo 5 anni bellissimi, faticosi a volte lunghissimi e pieni di sacrifici.. E' bastata una telefonata di 2 minuti fatta il 3 luglio con un semplice.. "Non sei stata riconfermata per l'età".. Come se la passione e la devozione per questa maglia possa essere sminuita in 6 misere parole e zero riconoscimenti per quello che una calciatrice ha fatto e rifarebbe anche oggi sapendo già la fine. Vorrei scrivere un miliardo di cose.. ma poi..diciamo che non sono molto brava ad esprimere concetti. Finisce il mio percorso calcistico , dopo 29 anni. .. quando si ama fortemente qualcosa fa sempre male lasciarlo andare via, soprattuto quando forse ancora non si era poi così pronti. Ma anche questo insegna e fortifica, e nel dolore si rinasce, si deve rinascere, bisogna farselo come regalo.. il più bel regalo da oggi in poi. Credo di aver conosciuto tante persone in questi anni, molte mi hanno voluto bene, altre hanno finto e altre ancora invece sono state così meschine che quasi mi fanno tenerezza. Sono stata allenata dai più grandi. E ne vado fiera. Sergio Guenza,Betti Bavagnoli, Patrizia Panico, Manuela Tesse. Per ognuno di loro provo grande stima e grande affetto. Impossibile non essere stata sovrastata dalle mille cose che mi hanno insegnato. I miei più grandi esempi, quando un giorno forse anche io proverò a stare su quella panchina. Finisco con la Lazio, perché questa è la squadra dove sono nata e cresciuta. Questa è la squadra che mi ha fatto battere il cuore,la squadra dove ho gioito, pianto, esultato e gridato la mia rabbia per un gol sbagliato. Infondo sono cresciuta in una famiglia di laziali e non potevo chiedere di più, non poteva essere altrimenti. Sono stata per un po' di anni il Capitano,per scelta di un mister che ha creduto in me,ed io poco in lui.. Roberto De Cosmi. E che dire, posso solo ringraziarlo e dire a tutte quelle persone che mi hanno sempre sostenuto, ragazze comprese.. “soprattutto alcune che mi hanno sopportato e supportato nella vita di tutti i giorni, quando questo calcio in questo ultimo anno mi ha davvero tolto le forze” ..che mi dispiace , mi dispiac

A post shared by Cristina Coletta (@dicia9) on

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.