SUPERCOPPA ITALIANA 2018 – Invasioni di campo, espulsioni, gol annullati, traverse, abbracci. E’ successo di tutto nella Finale di Supercoppa Italiana più discussa della storia ma a mettere tutti d’accordo ci ha pensato, ancora una volta, Cristiano Ronaldo. A Gedda, in Arabia Saudita, è bastato il gol del portoghese a decidere la sfida tra Juventus e Milan, una partita scossa alla vigilia da parecchie vicissitudini. Dopo le incresciose situazioni riguardanti l’accesso allo stadio da parte delle donne, è stato il calciomercato a sconvolgere l’ambiente rossonero. Gonzalo Higuain non si è presentato alla foto ufficiale, alimentando le voci che lo vedono sempre più lontano da Milanello.

LA PARTITA – Al fischio d’inizio di Banti, però, tutto si è azzerato. Dopo un immediato stop del gioco per un’invasione di campo, la partita si è giocata a ritmi alti con occasioni da entrambe le parti. Il Milan è andato più volte vicino al vantaggio mancando però di precisione sotto porta. La Juventus, invece, cinica e glaciale, ha colpito alla prima vera occasione utile: al 61′ cross al bacio di Pjanic per Ronaldo che di testa non ha perdonato Donnarumma. Il VAR è poi diventato protagonista: prima gol annullato per fuorigioco a Dybala, poi l’espulsione di Kessié per un brutto fallo a centrocampo su Emre Can. Gattuso ha provato ad inserire Higuain ma il Milan, in dieci, non è più riuscito a creare pericoli alla retroguardia bianconera. Finisce 1 a 0 per la Juventus.

RESOCONTO – La Juventus si aggiudica così la Supercoppa Italiana per l’ottava volta nella sua storia, superando proprio il Milan (7) e diventando la squadra ad aver vinto più volte la competizione. Primo trofeo per Cristiano Ronaldo in bianconero: il 2019 inizia nel migliore dei modi per l’undici torinese. In attesa di alzare al cielo la Coppa dalle “grandi orecchie”…

Marco Barbaliscia

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.