Restiamo in contatto

APPROFONDIMENTI

Supercoppa, la Lazio verso Riad: tutto quello che c’è da sapere della Capitale dell’Arabia Saudita

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO JUVENTUS SUPERCOPPA RIAD – La Lazio per la Supercoppa italiana vola a Riyadh. Domenica 22 dicembre alle ore 19.45 italiane, i biancocelesti affrontano la Juventus al King Saud University Stadium. La città, costruita nel centro della penisola arabica, capitale dell’Arabia Saudita, è una metropoli ultramoderna e all’avanguardia. E’ la «Regina del Deserto», così viene chiamata quest’oasi di innovazione e tradizione.

Benvenuti a Riad

Tra lussuosi fuoristrada, giganteschi centri commerciali, grattacieli nella parte settentrionale di Riyadh, che esprimono la solidità finanziaria del primo esportatore di petrolio al mondo, si affacciano nella parte sud il centro storico con i suoi monumenti culturali, i musei e i mercati all’aperto. I tesori del Museo Nazionale, la fortezza di Al-Masmak ed i vicoli del Souq-al Toumairi con atmosfera orientale la fanno da padrone. Appena fuori città, il deserto arabo nasconde piccole oasi di riposo nell’antica città di Dir’iyah, terra ancestrale della dinastia Saudita.

I luoghi da non perdere

Kingdom Centre

Si tratta di un’ imponente torre che domina l’orizzonte a nord di Riyad, con un’altezza di 302,3 metri. È conosciuta anche come “necklace” perché il disegno della sua punta ricorda una collana, illuminata di notte in modo atmosferico con colori alternati. Ospita il centro commerciale con le marche più costose del mercato, albergo, ristorante, appartamenti di lusso e uffici di compagnie multinazionali. Due ascensori conducono in pochi secondi sul ponte aerodinamico in acciaio, Sky Bridge, che corona la parte superiore dell’edificio.
Indirizzo: No. 94, Al Olaya, 
00966 11 211 2222 +966 11 211 2222, http://kingdomcentre.com.sa

Torre Al Faisaliah

E’ il grattacielo emblematico di Riyad, simbolo del potere economico del primo esportatore di petrolio al mondo. La torre si erge a 267 metri dal suolo, a forma di piramide affusolata postmoderna. Inoltre vi si incunea una sfera gigante del diametro di 24 metri, fatta di 655 pezzi di vetro che luccicano al sole.
Indirizzo: King Fahd Road, 00966 11 273 2000, www.alfaisaliahhotels.com

Palazzo Murabba

Un palazzo fortificato, due chilometri a nord del centro di Riyad, costruito dal re Abdul Aziz negli anni ’30. E’ costruito secondo la tradizionale architettura islamica con pareti solide, giardini e cortili. 
Indirizzo: Qasr al Murabba

Fortezza di Al-Masmak

Qui ha avuto luogo l’occupazione (1902) della città da parte della dinastia Saudita, che ha poi portato alla fondazione dell’Arabia Saudita. Sulla soglia della fortezza c’è una lancia che uno dei compagni di battaglia del re Abdul Aziz lanciò nella porta. Nel museo storico della fortezza viene ricostruita la storia della conquista della fortezza attraverso cimeli, armi, mappe, supporti audio e video. 
Indirizzo: Al Imam Turky Ibn Abdullah Ibn Muhammed street 

Antica città di Dir’iyah

Quest’antica città, fondata nel XV secolo nell’oasi del deserto centrale, è la terra ancestrale della dinastia Saudita ed è stata la capitale del paese nel XVIII e XIX secolo.Vale la pena visitare il quartiere Al-Turaif, museo a cielo aperto, Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO, con importanti luoghi d’interesse come palazzi e la moschea.

Wadi Hanifah

Vicino alla città, questa valle di forma allungata è un’oasi urbana con palme, palme da dattero, zone umide per gli uccelli migratori e acqua corrente. La valle si estende per 80 km, tra le strade Prince Salman a nord e Hayer a sud.

L’inviata a Riad,
Michela Santoboni

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.