UDINE, ITALY - OCTOBER 20: Luca Gotti coach of Udinese Calcio looks on during the Serie A match between Udinese Calcio and Torino FC at Stadio Friuli on October 20, 2019 in Udine, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
Tempo di lettura: 2 minuti

UDINESE GOTTI CONFERENZA – Archiviata la vittoria in Europa League contro il Cluj, domani pomeriggio alle ore 15 la Lazio affronterà l’Udinese nel match valido per la 14esima giornata di Serie A. Queste le parole del tecnico dell’Udinese Gotti, rilasciate in conferenza stampa.

Lazio

“Sappiamo di affrontare una squadra forte all’Olimpico. La Lazio in questo momento è dominante quasi contro tutti. E’ prima nelle occasioni create e ha numeri che continuano a migliorare. È un lavoro che parte da lontano, aggiunge qualità oltre a proseguire sul percorso intrapreso. Questo è calcio. Noi siamo all’inizio di un percorso analogo che si può creare, loro sono un modello. Non si può pensare di portare via punti dall’Olimpico solo difendendoci. Dovremo comunque provare a giocare. Conosciamo le difficoltà comunque”.

Differenze Lazio Atalanta

“Li affronteremo gestendo le fasi di gioco come squadra e non individualmente. La Lazio ha una produzione offensiva superiore anche all’Atalanta, lo dicono i numeri. Vediamo come si svilupperà sul campo, comunque noi l’abbiamo preparata in modo profondamente diverso rispetto a quella contro l’Atalanta”.

Singoli

“Il cambio Jajalo – Walace è scontato perché il brasiliano mi piace molto e sono convinto che darà un ottimo contributo. Pussetto l’ho allenato solo due volte. Domenica scorsa aveva autonomia per 20 minuti, non di più. E infatti dopo la gara si è riacutizzato il problema. Nel 3-5-2 può essere nei due attaccanti o magari a gara in corso come esterno, non di certo dall’inizio. Magari col tempo lo diventerà, ma ora no. Lasagna è un attaccante estremamente caratterizzato, ma rispetto a altri giocatori ha meno la caratteristica di legare il gioco. Noi dobbiamo essere bravi a esaltare le sue qualità e cerco di mettere i giocatori giusti al posto giusto”.

Maturità

“Da questo punto di vista la squadra si sta dimostrando poco matura e in questo dobbiamo migliorare. In allenamento dobbiamo ragionare sulla gestione dei singoli episodi, questo significa migliorare e portare i singoli a maturazione. Questo farebbe alzare il livello di questo gruppo. Nell’ultima Ekong al netto delle ingenuità ha fatto un’ottima partita, così come Jajalo. Io devo mettere insieme entrambe le cose, ma il numero dipartite giocate in Serie A fa la differenza”.

Sema e Jajalo

“Siamo dell’idea che Sema possa essere disponibile per quella col Napoli o per quella con la Juve. Invece devo segnalare un problema per Jajalo che lo terrà fuori per qualche settimana. E’ un problema muscolare che si è verificato dopo uno scontro di gioco”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.