Vai LAZIO, è la notte che vale lo SCUDETTO

Pubblicato 
sabato, 09/06/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

Vai Lazio, è la notte che vale lo scudetto

RASSEGNA STAMPA - IL CORRIERE DELLO SPORT - Non hanno l’età dei grandi, hanno il talento dei forti. Beata gioventù, beata questa Lazio. Cerca la gloria lanciandosi all’attacco. Sono ragazzi, giocheranno la partita della vita, della loro vita, pur così giovane. Giocheranno la partita dello scudetto: ore 21 a Gubbio, Lazio e Inter di fronte, la forza dei soldi contro la forza del carattere. Undici anni dopo l’ultima volta, i biancocelesti possono laurearsi campioni d’Italia, è un successo che manca dal lontano 2001. Sono rimasti solo i ricordi, il tempo è fuggito via. [...]

Bollini li ha cresciuti bene, inculcandogli la giusta filosofia, la giusta educazione allo sport. Saranno accompagnati da tantissimi tifosi, è pronto un esodo di massa. A Gubbio sono attesi duemila supporter biancocelesti, riempiranno un’intera curva, si sistemeranno sul resto degli spalti. [...]

Bollini ha in mente l’undici che darà battaglia, che si lancerà alla conquista dello scudetto. Confermerà la Lazio che ha sconfitto la Roma, risposerà il 4-3-3, il modulo più fedele e più conosciuto. Berardi, capitano e leader del gruppo, blinderà la porta. I terzini saranno Ilari e Marin, i centrali Crescenzi e Sbraga. La diga, a centrocampo, sarà formata da Onazi, Zampa e Cataldi. In avanti si scateneranno Barreto, Rozzi e Emmanuel (tre gol nelle ultime due partite). Sì, questi ragazzi disputeranno la partita della vita. Sarà la loro prima grande sfida e che basti o no giocarla al massimo, questo è un altro discorso. Lasceranno che siano gli interisti a issarsi al centro del ring, lotteranno a testa alta, aspettando il momento giusto per colpire. L’Inter è forte in attacco, s’affida al bomber Longo, ma la sua difesa si espone spesso agli attacchi e alle intemperie. Le crepe non mancheranno, andranno sfruttate. C’è una Lazio che lotta per lo scudetto, c’è una Lazio proiettata nel futuro, finalmente. C’è una Lazio da coccolare e in cui credere. Forza, ragazzi. La vostra è una rivoluzione.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram