Restiamo in contatto

NOTIZIE

Il caso delle espressioni blasfeme: Lazzari squalificato, per Buffon solo una multa…

Pubblicato

il

lazionews-lazio-buffon-gianluigi-juventus-portiere
Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZZARI BUFFON – Con gli stadi vuoti e con le tante telecamere che riprendono ogni fatto accaduto in campo, quest’anno le voci dei giocatori sono udibili praticamente in ogni match. Incitamenti, urla di dolore, di gioia ed…espressioni blasfeme. Ne sa qualcosa Simone Inzaghi,che ha rischiato lo stop in seguito ad una frase troppo colorita pronunciata durante LazioSassuolo. E lo sa ancora meglio Manuel Lazzari, appiedato con un turno di squalifica dal Giudice Sportivo per una bestemmia pronunciata durante InterLazio di domenica scorsa. Anche il romanista Cristante, qualche settimana prima, aveva pagato la sua espressione blasfema pronunciata in Bologna-Roma con la squalifica di un turno. Ma c’è qualcuno, ebbene sì, che nonostante si sia reso protagnista di un’espressione blasfema, non ha pagato con la squalifica.Ma con una semplice multa. Parliamo di Gigi Buffon, il portiere della Juventus.

Le disparità del caso Lazzari rispetto a Buffon

Il quotidiano Il Messaggero pone l’accento stamattina sulla diversità di trattamento ricevuta dalla leggenda del calcio italiano. Il portiere era stato colto in flagrante durante Parma-Juventus dello scorso 19 dicembre. Mentre pronunciava l’espressione blasfema utilizzata per caricare il compagno di squadra Portanova, Buffon non era stato inquadrato dalle telecamere. Ma la voce, perfettamemte udibile, era inconfondibile. Ebbene ieri il Tribunale Federale Nazionale ha deciso di punire Buffon con una semplice multa: 5000 euro di ammenda ma nessuna squalifica. E si che il portierone bianconero si era già reso protagonista di una bestemmia nel match di andata di Coppa Italia contro l’Inter. Perché una simile diversità di trattamento rispetto al caso Lazzari? Il Messaggero se lo chiede. E ce lo chiediamo anche noi…

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati