La settimana bollente di Lotito: la doppia battaglia legale è ormai alle porte

Pubblicato 
martedì, 23/03/2021
Di
Redazione Lazionews.eu
lazionews-lazio-lotito-claudio-presidente-lazio
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO LOTITO TAMPONI - La Lazio squadra si è fermata, per lo meno a livello di impegni ufficiali, fino al 3 aprile: non si ferma invece il suo Presidente, Claudio Lotito, atteso da una settimana a dir poco bollente che potrebbe avere anche pesanti ripercussioni sulla classifica del club. Oltre che sulla posizione isitituzionale, in seno alla FIGC, del patron biancoceleste. Il Corriere dello Sport oggi in edicola parla giustamente di una maratona processuale per la società capitolina. Vediamo nel dettaglio gli appuntamenti dei prossimi giorni.

Il caso tamponi: il 26 marzo l'udienza di Lotito e dei medici

Venerdì 26 marzo, presso il Tribunale Federale Nazionale, si terrà l'udienza sul caso tamponi già rinviata lo scorso 16 marzo. In ballo c'è il caso di Torino-Lazio con la particolare posizione legata alla presenza in campo di Ciro Immobile, che secondo la Procura sarebbe dovuto restare in quarantena. Il Presidente e i medici Pulcini e Rodia saranno chiamati a rispondere sulla questione. La novità degli ultimi giorni è che la testimonianza di Enrico Di Rosa, direttore della Asl 1 di Roma che avrebbe dato l'ok alla società per inserire il bomber tra i disponibili, è ora in dubbio. Di Rosa avrebbe infatti fatto sapere di non aver dato alcuna autorizzazione, avendo già parlato ad Avellino. Il pericolo di questo processo non concerne solo la possibilità di vedersi tolti i tre punti conquistati sul campo dei granata. Non si escludono infatti penalizzazioni di classifica nonchè la perdita delle posizione di consiglire federale da parte del patron biancoceleste.

Il caso Lazio-Torino: il ricorso del club

Capitolo 2, Lazio-Torino parte seconda. Qui l'appuntamento è con la Corte Sportiva d'Appello lunedì 29 marzo. Com'è noto, il Giudice Sportivo non ha disposto il 3-0 a tavolino ai biancocelesti. Lotito e l'avvocato Gentile si appelleranno al fatto che la quarantena per i granata sarebbe dovuta terminare il 1 marzo. Quersto avrebbe consentito al club granata di partire per Roma il giorno dopo. Si contesterà anche, per avere i tre punti assegnati a tavolino, che il Torino si sia appellato a "cause di forza maggiore" come motivazione per non prendere parte alla gara.

, , , , , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram