LA GAZZETTA DELLO SPORT – RASSEGNA STAMPA – Incombe la pena di una giornata a porte chiuse. Lotito: “Evitiamo falsi allarmismi”…

LAZIO-BORUSSIA 10

RASSEGNA STAMPA – (D. Stoppini) – Tre tifosi del Borussia Moenchengladbach sono stati accoltellati prima della partita. Un medico 50enne è stato ferito a Ponte Milvio, un altro all’uscita dal suo albergo (l’Hilton, zona Monte Mario), l’ultimo nei pressi dello stadio (quest’ultimo è stato medicato e poi ha assistito alla partita). Le condizioni degli altri due non sono gravi ma sono stati trattenuti in ospedale per accertamenti. La Lazio si rovina così la qualificazione. E rischia di complicarsi anche l’ottavo con lo Stoccarda: sul club di Lotito pende la pena di una giornata da disputare a porte chiuse dopo i fatti di Lazio-Tottenham. Quella pena fu sospesa con la condizionale, ora l’Uefa dovrà stabilire — e c’è il forte rischio che lo faccia — se rendere esecutiva la squalifica. Non è automatico: per fatti avvenuti al di fuori dello stadio sarà decisiva la valutazione dell’Uefa. “Ma non creerei falsi allarmismi — dice il Presidente Lotito —. Ho parlato con la polizia, in due casi non si tratta neppure di accoltellamenti, mentre un terzo ha subito “solamente” una puncicata al gluteo. Ora si tratta di capire chi sono gli autori, se sono riconducibili alla tifoseria organizzata”. Di sicuro, pare andato a vuoto l’appello lanciato dal Presidente nel post sentenza dell’Uefa. “I violenti vanno isolati — interviene il sindaco di Roma, Alemanno —. E’ inammissibile che tre tifosi del Borussia siano stati accoltellati dagli ultrà della squadra avversaria“. Poi se l’è presa anche con i tedeschi, rei di aver trasformato il centro storico in un enorme bivacco: “Non è accettabile neppure questo — ancora il sindaco —: i più bei siti della città sono stati coperti di immondizia”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.