Romero e la discussione tra Lotito e Sarri: il retroscena

Pubblicato 
mercoledì, 11/05/2022
Di
Daniele Izzo
lazionews-lazio-romero-luka
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO ROMERO LOTITO SARRI - Trequartista molto dinamico, in grado di svariare su tutto il fronte offensivo e, particolare di non poco conto, oggetto di benedizione calcistica di Lionel Messi. Luka Romero è indiscutibilmente il futuro della Lazio. Classe '04, e quindi maggiorenne solo in novembre, il talentino argentino è sbarcato nella Capitale la scorsa estate e il suo utilizzo è stato oggetto di discussione fin da subito. Deve giocare di più o crescere ancora? Visioni discordanti, anche all'interno della società stessa.

Lazio, Sarri e Lotito discutono su Romero

Quattro presenze in Primavera, otto in prima squadra. Questo, al momento, il bottino di Romero nella sua prima stagione biancoceleste. Troppo poco? Sì per il Presidente Lotito; no per Sarri. Infatti, secondo quanto raccontato da Il Messaggero, sabato a Formello è sorta una discussione tra i due inerente proprio il giovane argentino. Da una parte l'idea del patron laziale, che vorrebbe vedere più in campo il 'suo' gioiello; dall'altra quella dell'allenatore, che ritiene l'attaccante ancora non in possesso di un fisico adatto alla dura Serie A. Impossibile stabilire dove stia la ragione. Più facile comprendere come la tematica, qualora dovessero venire confermati i forfait di Immobile e Pedro, si sposterà dalle parole al campo. Avrà Romero una chance di mettersi in mostra con la Juventus?

Verso Juve-Lazio: Romero in campo?

Nel tempio che è stato di Cristiano Ronaldo, il destino potrebbe metter sotto i riflettori del calcio italiano uno degli eletti di Messi. Lunedì è lontano, e la speranza in casa biancoceleste è quella di recuperare i due illustri infortunati, Pedro e Immobile. Nel caso in cui però ciò non avvenisse, le opzioni offensive a disposizioni di Sarri si conterebbero sulle dita di una mano. Sì Felipe Anderson, altrettanto Zaccagni: ma poi? L'allenatore della Lazio dovrà scegliere tra un novero ristrettissimo di alternative: Raul Moro, Jovane Cabral (come già visto a Udine) o proprio Luka Romero. Per la gioia del presidente Lotito.

LEGGI ANCHE --> Immobile: “Acciaccato, ma voglio farcela per le ultime due”

, , , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram