lazionews-lazio-cagliari-milinkovic-esultanza
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO SERGEJ MILINKOVIC SAVIC BRUGGE – La Lazio è pronta a tornare in campo europeo a casa del Club Brugge. Nonostante alla vigilia del match lo spettro del Covid abbia colpito anche Formello, lasciando a casa cinque pedine importanti per Inzaghi, la squadra non molla. Non lo hai mai fatto, specialmente in partite come queste, dove l’unica cosa che conta è portare il risultato a casa. Lo ha detto anche il difensore biancoceleste, Francesco Acerbi, nella conferenza stampa pre-partita. Bisognerà avere determinazione.

Sergej, dalla Jupiler League alla Champions League

Se molti restano a Roma, a tornare in campo per la Lazio è il sergente Milinkovic Savic. Assente nell’ultima partita di campionato contro il Bologna, a causa di una botta ricevuta contro il Borussia Dortmund, Sergej prenderà le redini del campo e assieme ai suoi soldati cercherà la seconda vittoria europea. Servono quei tre punti, fondamentali ora più che mai. Servirà concentrazione per segnare. Come riporta il Corriere dello Sport, ci sarà bisogno di un Milinkovic trascinatore. Cinque anni fa è arrivato in Italia alla Lazio e non se n’è più andato. La sua casa prima era in Belgio, al Genk. 24 presenze e 5 reti. Lì ha passato un anno e la storia dice che non sia mai riuscito ad andare a segno contro il Club Brugge. Sarà giunta l’ora di insaccare il pallone? Sarà il campo a deciderlo e la determinazione che metterà la squadra in quei lunghi 90 minuti. Sergej avrà una missione speciale da compiere e quando serve lui fa gol.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.