CALCIOMERCATO

Lombardo: “Ho passato due anni stupendi alla Lazio. Mancini? Sono molto legato a lui”

- Advertisement -
- Advertisement -

Tempo di lettura: 2 minuti

(getty images)

Attilio Lombardo, ex calciatore della Lazio dal ’99 al 2001, ora allenatore dell’Academy del Manchester City è stato intercettato da un inviato della LaLazioSiamoNoi. Nell’intervista ha parlato oltre che della sua esperienza inglese alla corte di Mancini, anche del derby di domenica fra Lazio e Roma. Ecco un breve tratto delle sue dichiarazioni:

Sul ricordo con la maglia biancoceleste: “Ho un ricordo bellissimo della Lazio, abbiamo passato due anni stupendi, quando abbiamo vinto Campionato, Coppa Italia, tutto quel che si poteva vincere tranne la Champions dove non siamo andati avanti molto. Non ho dimenticato quello che è stato il mio passato, è logico che mi auguro che la Lazio possa vincere questo derby”.

Sul presunto scippo del City alla Lazio del giovane Vlad Marin: “Noi prima abbiamo contattato le società, ci si è accordati con i club per fare dei provini ottenendo tutti i permessi e dopo aver trovato l’accordo economico e allora questi giovani sono passati alla Lazio. Il caso Marin non ha niente a che fare con la lealtà”.

Su Mancini: “Io sono legato a Roberto, mi auguro di diventare grande anche io come lui. Roberto è diventato grande presto, io devo fare tanta strada e imparare tante cose. Quello che mi ha insegnato e mi sta insegnando lui in queste due stagioni mi ha dato la possibilità di iniziare qua, ma sono legato a Roberto, finchè ci sarà lui rimarrò legato a lui, poi nel calcio e nella vita potrebbero arrivare delle opportunità e quindi bisogna prenderle al balzo. Per me questa è un’esperienza, come lo sono state quelle in Italia, però in questo momento mi sento di essere legato a Roberto”.

 

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI