CORRIERE DELLO SPORT (A. Abbate). Sedici gare di campionato e Senad Lulic non sembra più essere quello della passata stagione: continuità, esplosività, tecnica e duttilità tattica sembrano evaporate in pochi mesi. Un piccola involuzione che ha costretto mister Petkovic a metterlo da parte, almeno per il momento. L’allarme non è ancora suonata ma la Lazio “non ha certo intenzione di trovarsi di fronte ad  un Zarate bis. Dopo l’infortunio il tecnico di Sarejevo sperava di ritrovarselo cresciuto ma, invece, “sollecita la rabbia talvolta, s’è montato, zoppica sugli avversari, perde la maglia da titolare”. Il rientro di Radu non certo lo aiuta così come la forma smagliante di Mauri e Gonzalez che gli precludono anche un posto a centrocampo.  “Per Petkovic non ci sono figli nè figliastri, Lulic lo ha capito: o combatte o si fa da parte”. 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.