ATALANTA-LAZIO 0-2. LE PAGELLE DI PAOLO CERICOLA

Ottima prestazione di Konko e Cana. Candreva è in forma smagliante. Bentornato Klose

(getty images)

BIZZARRI 6: Non viene mai impegnato

KONKO 7.5: Parte a destra poi, dopo l’ingresso di Zauri, si sistema a sinistra causa Schelotto, chiude con attenzione e si propone in maniera importante come sul cross per Kozak che porta il vantaggio

SCALONI 6.5: A Bergamo gioca da centrale, un vero e proprio jolly. E’ attento e puntuale, inspiegabile perché non possa far ancora parte di questa Lazio…

DIAKITE’ 6.5: inspiegabile, incredibile ed inguardabile l’entrata da dietro in piena area di rigore su Dennis, sarebbe rigore netto se l’arbitro Rocchi lo vedesse… Annulla Dennis

GARRIDO s.v. Rimedia una gran legnata alla testa in uno scontro di gioco con Schelotto. Costretto ad uscire già dopo 15 minuti

ZAURI 6: Entra per Garrido e si piazza a destra, è ordinato

GONZALEZ 6.5: Prende una gran traversa nel primo tempo, corre tantissimo aiutando la difesa davanti alla spinta bergamasca. Ci mette il cuore prende anche il giallo

CANA 7.5: Reja lo considera un regista alla stregua di Matuzalem e Ledesma, l’albanese dimostra di poter giocare anche come regista basso, riesce anche ad aiutare spesso la difesa. Salva un goal fatto e ne fa uno fantastico che chiude la gara

CANDREVA 7: Fisicamente sta meglio di tutti. Corre e dà l’anima meritandosi la conferma partita dopo partita, l’Atalanta fa fatica a contenerlo

MAURI 6.5: Scivola un paio di volte proprio nel momento cruciale, ma è un pensiero costante per i bergamaschi

LULIC 6.5: Rientra dopo una da lesione in Lazio – Fiorentina. La sua presenza dà peso e sicurezza alla manovra

KOZAK 7.5: Lotta come un leone da solo, parte lento ma poi prende coraggio. Ha il merito di trovare il terzo goal della stagione che sblocca la partita

REJA 7: Quando tutti lo danno per spacciato tira fuori gli artigli. Mette in campo quello che può con tanto cuore e grinta. Legge bene le intenzioni dell’Atalanta, bravo a piazzare Konko su Schelotto ed a leggere le mosse dei locali. Conquista l’Europa ora aspetta l’Inter per sognare la Champions e sperare che l’Udinese perda a Catania

KLOSE 6.5: Torna dopo la gara di Catania. Gioca come previsto trenta minuti prendendo confidenza con il terreno di gioco. Anche se a mezzo servizio la sua presenza preoccupa terribilmente i bergamaschi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

3 Commenti

  1. Aspetta e spera. Anche vincendo con l’Inter non ci andremo mai e poi mai perché l’udinese di certo non perde a Catania al Max pareggia e x il II anno di fila non ci andiamo x demeriti di un allenatore mediocre. Complimenti Reja pigliate a schiaffi da solo

  2. Edy merita solo applausi per tutto quello che ha fatto in questi tre anni(dall’incubo della serie B alla soglia della Champions).La squadra biancoceleste costantemente nei primi quattro o cinque posti della classifica…questi sono i fatti…Erano 38 anni che la Lazio non vinceva entrambi i derby di campionato e contemporaneamente si piazzava davanti alla Roma in classifica.Onore allo Special One Friulano!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.