I “DUE” DI PICCARI. Klose-Lazio: stesso rebus, de Vrij top player

I DUE DI PICCARI – Nuova puntata con la rubrica di Lazionews.eu: “I DUE DI PICCARI”. Al termine di ogni partita della Lazio sarà Marco Piccari, telecronista di Mediaset Premium, a indicare chi sale e chi scende nella formazione biancoceleste. Ecco le nominations di Lazio-Roma:

I DUE MENO

25052015-LazioRoma-Klose-00

Klose: “Non gioco più me ne vado…”. Il futuro di Klose in biancocelste è un punto interrogativo così come quello della Lazio: Champions o Europa League? La risposta è rimandata ai prossimi 90’ per entrambi i quesiti. Quesiti che potevano trovare una risposta diversa, almeno per quello che riguarda l’obiettivo della squadra, se il tedesco avesse sfruttato meglio alcune colossali occasioni da gol come l’ultima con la Roma. Un errore grave quello di Miro dopo 4’ che poteva indirizzare in maniera diversa la partita. Sprecone. Voto 5.5

25052015-LazioRoma-Mauri-DeRossi-00

Mauri: “Passeggiando in bicicletta accanto a te, pedalare senza fretta…”. All’andata Mauri era stato decisivo. La sua posizione in campo e i suoi movimenti mandarono in tilt la Roma. Nel match di ritorno Stefano ha passeggiato in campo con un ritmo molto lento e troppo da crociera. Mai incisivo e avulso dal gioco. Trasparente. Voto 5

I DUE PIU’

25052015 derby lazio roma de vrij

De Vrij: “E ci sei adesso tu..”. Meno male che la dietro c’è l’olandese De Vrij. Sicuro e senza sbavature importante in chiusura e nell’avvio del gioco. Un’altra prova importante di quello che può essere definito il migliore centrale difensivo del campionato. Dalle sue parti i giallorossi non sono mai passati. Un garanzia. Voto 6.5

25052015 lazio-roma candreva

Candreva: “Vai, vai, vai e non voltarti mai…”. Candreva parte subito a manetta. Accelerazioni, strappi: l’esterno vola sempre. Prima impegna subito De Sanctis con tiro maligno e poi al 4’ serve un pallone solo da spingere dentro che invece Klose spara fuori. Come consuetudine Antonio corre tantissimo e ci prova sempre a tratti sembra voler fare tutto lui, ma la sua qualità e il suo dinamismo gli permettono anche questo. Nel finale cala, la stanchezza si fa sentire ma questo non influisce sulla sua prestazione che rimane comunque positiva. Velenoso. Voto 6

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.