Lazio-Inter, la moviola

LAZIO INTER MOVIOLA – L’analisi degli episodi arbitrali dubbi di Lazio-Inter. La gara dello Stadio Olimpico termina col risultato di 3-1 per i nerazzurri che si aggiudicano il match della 37a giornata.

La direzione del match è affidata al sig. Di Bello (sez. Brindisi)

PRIMO TEMPO

6′ RIGORE NEGATO ALLA LAZIO – Keita protegge palla all’interno dell’area di rigore dell’Inter e viene atterrato da Murillo. Il difensore nerazzurro non tocca il pallone, ma solo l’avversario: l’arbitro sbaglia a lasciar proseguire.

17′ RIGORE CONCESSO ALLA LAZIO – Strappo di Felipe Anderson che supera Murillo sulla fascia destra e, una volta entrato in area interista, viene colpito lateralemente e atterrato. Non sembra ci siano dubbi sul fallo da rigore del colombiano sul numero 10 biancoceleste.

SECONDO TEMPO

18′ PUNIZIONE CONCESSA ALLA LAZIO – L’arbitro Di Bello vede giusto: c’è la spinta di Nagatomo ai danni di Milinkovic-Savic ed è corretto assegnare punizione anziché rigore in quanto il contatto avviene fuori dall’area interista.

21′ ESPULSIONE KEITA – Grave errore dell’arbitro: Keita viene colpito alla gamba da Medel in area interista. L’arbitro non assegna il rigore, ma ferma il gioco esibendo il secondo cartellino giallo all’attaccante biancoceleste, già ammonito in precedenza. Lazio in 10 per una svista.

26′ AMMONIZIONE LULIC – Il laterale della Lazio prende la palla con le mani prima che questa sia uscita dal rettangolo di gioco: giusto il giallo nei suoi confronti.

33′ ESPULSIONE LULIC – L’arbitro non perdona Lulic, che commette un fallo inutile a centrocampo, e lo ammonisce per la seconda volta.

L.S.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.