PAGELLE Atalanta-Lazio 0-2: Milinkovic decisivo, Correa la chiude

PAGELLE ATALANTA LAZIO – La gelida notte dello Stadio Olimpico vede Atalanta e Lazio giocarsi la finale di Coppa Italia2019. Questi i voti dei biancocelesti, vincitori di questo importante trofeo!

STRAKOSHA 7 – Si fa trovare pronto in un paio di occasioni. Buone le uscite ad anticipare gli attaccanti avversari. Parata decisiva che salva la porta della Lazio in un momento delicato del match.

LUIZ FELIPE 7 – Pulito negli interventi, sceglie i tempi giusti e non commette errori. È in continua crescita, Inzaghi lo sa e decide di puntare su di lui. E fa bene.

ACERBI 7 – Coordina con precisione il lavoro difensivo, si arrabbia con i compagni di reparto, lotta con grinta e determinazione, come sempre. Un leone.

BASTOS 6 – Soffre la presenza di Ilicic e viene ammonito, Inzaghi lo sostituisce al termine del primo tempo per paura del rosso. Lascia il campo lasciando trasparire una certa perplessità sul cambio (dal 35′ RADU 7 – Il tecnico piacentino lo sceglie per arginare Ilicic e funziona. Con lui, l’esterno atalantino è molto meno pericoloso)

MARUSIC 6 – Qualche errore di troppo, ma soprattutto sono troppe le imprecisioni che spesso spezzano l’azione della Lazio proprio sull’ultimo passaggio. Anche in difesa arriva in ritardo ed è costretto spesso a commettere fallo.

PAROLO 7 – Quando non è in campo, si sente sempre la sua mancanza. Quando c’è, a centrocampo tutto è più equilibrato. La sua calma e la sua lucidità, in queste partite, aiuta. E non è poco.

LEIVA 6,5 – Sembra tutto facile, ma non lo è. Lui ci mette sempre la grinta, Banti gli rifila anche un giallo. Ma lui non si ferma.

LUIS ALBERTO 6 – Il mago stasera non fa magie. Troppo poco per un giocatore come lui, dal quale tutti si aspettano quel qualcosa in più che è mancano. Ma non solo in questa occasione (dal 78′ MILINKOVIC 8 – La sblocca lui, con uno splendido colpo di testa che fa esplodere tutta la Curva Nord)

LULIC 7 – Soffre, insieme a tutti i compagni, il gioco dell’Atalanta che, però, dopo il secondo gol va a spegnersi

CORREA 7,5 – La freddezza. Sul secondo gol dimostra tutta la qualità

IMMOBILE 6 – Una partita incolore per l’attaccante biancoceleste, che ancora risente della condizione fisica non al top. (dal 66′ CAICEDO 7 – Regala alla Lazio una spinta in più, rispetto ad Immobile. Alla fine sfiora anche la terza rete. Prezioso.)

INZAGHI 7 – Indovina il cambio, sostituendo uno spento Luis Alberto con Milinkovic, autore del gol del vantaggio biancoceleste che sblocca definitivamente la partita. Ha il coraggio di togliere Immobile, lontano dal bomber a cui tutti i tifosi sono abituati e a sostituirlo con Caicedo. Una Coppa meritata, sudata, voluta con tutta l’anima. I tifosi lo sanno e, per questo, gli dedicano un lungo applauso.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.