' '
Home NOTIZIE SENTI CHI PARLA…DELLA LAZIO. Dabo: “Inzaghi un predestinato”

SENTI CHI PARLA…DELLA LAZIO. Dabo: “Inzaghi un predestinato”

Tempo di lettura: 5 minuti

SENTI CHI PARLA…DELLA LAZIO – La rubrica di Lazionews.eu dedicata ai commenti, ai pensieri e alle riflessioni dei giornalisti, degli speaker radiofonici e degli opinionisti del mondo Lazio… 

OUSMANE DABO (ex giocatore) a RMC Sport: “Exploit Lazio? Quando si riesce a fare bene è un insieme di cose, ha lavorato bene la società sul mercato portando Milinkovic-Savic, Luis Alberto, Immobile tra gli altri poi Simone ha fatto bene ed è uno dei migliori allenatori in Italia. Già da giocatore guardava tutte le partite, conosceva tutti i giocatori e parlava di tattica, non mi sorprende”.

GIORGIO PERINETTI (dg Genoa) a Radiosei: “La Lazio è una squadra che Simone Inzaghi sta facendo volare, si tratta di una squadra forte. Questo anche grazie alle scelte di Tare che insieme a Sabatini è fra i migliori d’Italia. Simone Inzaghi ha il DNA dell’allenatore di calcio. Ho lavorato con il fratello e sono due grandi: svolgono il loro mestiere con professionalità e passione. Per noi lunedì sarà una partita difficilissima, Immobile è tornato e sappiamo quanto è pericoloso. Lui lo ebbi al Siena, dove fece un anno senza però entusiasmare. Non ci saranno Milinkovic-Savic e Lulic ma i biancocelesti hanno una grande squadra. Noi come Genoa dobbiamo fare la nostra partita e fare un’impresa in un campo difficile. Lotito pur essendo un accentratore ha dato tanta possibilità di scelta al suo Ds. Al di là di questo credo che Tare sia attento nel panorama internazionale, pescando elementi in campionati meno conosciuti. Non calciatori sulla cresta dell’onda: come giocatori che si devono rilanciare. Noi in Italia non ci possiamo più permettere di fare un calciomercato al livello Premier League, dobbiamo lavorare sulla terza scelta sperando che diventi la prima. Tare è molto bravo nel puntare su un giocatore che è un potenziale campione e valorizzarlo. Bessa è un prospetto importante che può ancora crescere con il passare degli anni”.

ROBERTO BONINSEGNA (ex calciatore) A RMC SPORT – “La Lazio ha dei giocatori importanti, a cui va dato il merito per quanto stanno facendo. Lotito è stato bravo a puntare su Inzaghi, ha vinto una bella scommessa. I biancocelesti giocano veramente un buon calcio. Inzaghi alla Juventus? I bianconeri si terranno Allegri”.

VINCENZO D’AMICO (ex calciatore) a Radio Incontro Olympia: “Qualunque cosa faccia la Lazio va bene. Non è vero. Domenica avevo visto una Lazio remissiva, anche in virtù delle assenze. Immobile non si regala a nessuno. C’era stato un concorso di colpe. Il VAR che non vede, i singoli sottotoni, le assenze, il gol mangiato da Lulic. Ieri invece un’altra Lazio. Abbiamo comandato dall’inizio. Inzaghi ha imparato da domenica, ha cominciato ad attaccarli alti da subito. La vera Lazio doveva vincere a Milano, lo 0-0 a volte favorisce chi gioca in casa. Vengano però all’Olimpico, e poi vediamo. Il Milan potrebbe fare un gol pesante, ma se la Lazio farà la Lazio potrà farne 3 o 4.Non siamo riusciti a sfondare sulla parte sinistra dove c’era Borini. Vorrei sapere come stava Marusic. Peccato non fosse in grado di giocare, Basta non ha fatto le stesse cose. Felipe Anderson è questo. Vive di spunti. Quando gli riescono, li fa meglio di tutti. Quando non è in serata sbaglia più di quello che indovina. Ha quelle caratteristiche. Non li fa 90 minuti fatti bene. Rischia troppo la giocata. Dovrebbe essere più sereno e provarla ogni tanto. Luis Alberto ha un’altra testa. È più consapevole e intelligente. Le giocate di Felipe Anderson, in velocità, Luis Alberto non le ha. Però, quello che fa, lo fa bene. Fa tutto quello che può fare. Luis Alberto capisce il momento, Anderson no, purtroppo. Io ho toppato con Marusic. Non mi piaceva al momento dell’esordio. Ho indovinato però con Luiz Felipe. Mi è sembrato giocatore di personalità da subito, nonostante la giovane età. Ha grosse qualità. Quando io dicevo che Caceres non ci serviva, intendevo questo. Caceres è un di più che va bene che ci sia. Il curriculum dell’uruguaiano è importante”.

MAURIZIO COMPAGNONI (giornalista) a Sky Sport 24: “La partita l’ha fatta soprattutto la Lazio, anche se l’occasione più clamorosa l’ha avuto il Milan con Calhanoglu. Il Milan è riuscito a portare a casa lo 0-0, ha giocato per non prendere gol e ha ottenuto questo risultato”.

MARIO SCONCERTI (giornalista) a RCM Sport: “Il Milan sta giocando meglio, stasera è stata una partita abbastanza inespressa: i rossoneri che hanno dato qualcosa in più nel quarto d’ora finale. Anche la Lazio non ha giocato con il solito ritmo, mi è sembrato che entrambe avessero voglia di rimandare tutto alla gara di ritorno, avevano tanta paura di perdere. Il Milan gioca meglio di prima, indubbiamente, ma secondo me la Lazio è più forte. Il ritorno credo sia dalla parte dei biancocelesti”.

SANDRO SABATINI (giornalista) a Radio Radio: “La Lazio ha messo ieri sera Caceres che è un buon giocatore e che farà comodo alla squadra per la corsa alla Champions. In queste due partite con il Milan penso che la Lazio sia stata sfortunata, e sicuramente non meritava una sconfitta e un pareggio. La Lazio in queste due partite non è stata fortunata, sicuramente avrebbe meritato di più perchè è decisamente più forte del Milan e sono sicuro che si rifarà nella partita di ritorno”.

NANDO ORSI (ex giocatore) a Radio Radio: “Con Luis Alberto e Immobile ieri sera abbiamo visto un’altra Lazio. Sono giocatori che giocano sui movimenti e sulla tattica, mentre Felipe Anderson invece è diverso perchè prova a fare anche cose difficili. La Lazio comunque ha dimostrato di avere superiorità tattica e fisica anche se non è riuscita a fare gol, però sempre meglio uno zero a zero che perdere come domenica. La panchina della salernitana porta bene, infatti ieri abbiamo visto un gran Luiz Felipe. La Lazio poi ha dei buoni ricambi, e Caceres sarà molto utile e probabilmente conquisterà il posto da titolare. Questo zero a zero è un risultato che porterà la squadra a riflettere ma la Lazio è decisamente superiore e di concetto penso che ha più possibilità di passare il turno del Milan. La Lazio ha il miglior attacco del campionato e se devo fare delle percentuali dico Lazio 60% mentre Milan 40%. Sul caso de Vrji, Tare ha detto che il giocatore firma, e io mi fido di lui. Non so quanti giocatori firmano rinnovi solo per 6 mesi ma secondo me resta. Per la corsa alla Champions se la Lazio cala Inter e Roma si giocano un posto. La Lazio era poco considerata prima, invece ora è la squadra che più di tutte sta in corsa per la Champions”.

ROBERTO PRUZZO (ex giocatore) a Radio Radio: “Lo zero a zero è il peggiore dei pareggi e non  so come mai la Lazio non sia riuscita a segnare. La Lazio è superiore nel gioco e nei giocatori e non si spiega come mai il Milan abbia retto in queste due partite. Penso sia solo per questione di coincidenze. La Lazio comunque è in salute e penso che ribalterà tranquillamente la situazione nel ritorno. Caceres è forte e lo ha fatto vedere ieri, il suo problema è solo fisico: si deve riprendere. Semmai bisogna dire che i problemi della Lazio sono davanti. Può essere che la squadra stia soffrendo il fatto di giocare così tante partite vicino. Immobile sta recuperando, Felipe Anderson è un giocatore ritrovato e speriamo torni ad essere quello di un tempo. Il Genoa contro la Lazio non penso potrà fare grandi cose perchè davanti non fa gol e ti fanno giocare male. La Lazio se riesce a fare gol può stare tranquilla perchè non riescono a recuperare quasi mai”.

FRANCO MELLI (ex giocatore) a Radio Radio: “La Lazio è in leggera flessione, ha manifestato la sua superiorità ma non è riuscita a concludere, e comunque l’occasione più pericolosa l’ha avuta il Milan. Mi dispiace che la Lazio non sia riuscita a spuntarla in nemmeno due partite a San Siro”.

FURIO FOCOLARI (giornalista) a Radio Radio: “La Lazio secondo me comincia ad essere un po’ stanca, ma intanto ieri ho visto un qualcosa di positivo come questo Luiz Felipe, che ha giocato davvero con classe e personalità. Uno così non è possibile che abbia fatto solo 7 partite alla salernitana. Questa cosa è strana davvero. La Lazio ha trovato un altro giocatore forte dunque, in più Caceres, pur non facendo una grande partita, ha fatto comunque capire che giocatore è. Secondo me ieri sera è stato negativo Anderson, che ha giocato solo i primi 30 minuti e poi non si è visto. Fa bene Inzaghi a tenerlo in panchina se non ha i 90 minuti nelle gambe”.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.