NOTIZIE LAZIO – Intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3, il nuovo tecnico degli Allievi Nazionali, Daniele FRANCESCHINI, presenta la nuova stagione che sta per iniziare: C’è grande soddisfazione, ringrazio la società per la fiducia accordatami. Intraprendere questa nuova avventura mi rende orgoglioso, darò tutto me stesso per cercare di fare un buon campionato. Siamo partiti lunedì per il ritiro con voglia, c’è entusiasmo, possiamo far bene. Siamo un gruppo di 33 ragazzi, sto valutando l’entità della rosa. Ora bisogna lavorare molto bene, bisogna trovare l’amalgama del gruppo. Il ritiro durerà fino a domenica prossima, poi continueremo le sedute a Roma. Sto insistendo molto sugli uno contro uno, sul possesso palla, sull’occupazione dello spazio e sullo smarcamento. Poi mano mano durante la stagione ci addentreremo nello specifico. Tengo d’occhio anche i ragazzi più piccoli. Se dimostreranno il loro valore nell’arco della stagione, non è detto che non possano compiere il salto verso la categoria più alta. Terrò tutti in considerazione, le valutazioni più precise verranno fatte più avanti. Dal punto di vista tattico ho delle mie idee, ma cerco sempre di adattarle alle caratteristiche dei giocatori a disposizione. La scorsa stagione sono partito da un 4-4-2, ma ho giocato anche con il rombo in mezzo al campo. Mi piace comporre la mediana a 3, poi dipende anche dal lavoro che mi garantiscono le punte. Mi preme soprattutto inculcare i principi di gioco, gli schemi vengono dopo. Ho un modo molto soft di pormi verso i miei giocatori, cerco di essere me stesso e cerco di mettermi a loro disposizione. Mi preme la loro crescita individuale. Mi piace rapportarmi e mettere a proprio agio i ragazzi. Mi sono calato con molta umiltà in questo nuovo ruolo. Non bisogna essere presuntuosi in questo lavoro, ma positivi. Mettermi in discussione è una mia qualità, mi piace analizzarmi e vedere i lati da migliorare, sempre. Lo scorso anno è stato esaltante sotto tutti i punti di vista. Siamo partiti in sordina, ma già dopo una settimana mi ero reso conto di avere a disposizione un gruppo volenteroso. Così è stato, i ragazzi sono cresciuti moltissimo ed hanno raggiunto le Finali di Chianciano, il massimo risultato possibile. È una soddisfazione per me aver fatto crescere questi ragazzi. Il 7 settembre esordiremo a Terni, la stagione è alle porte, dunque. Dovremo farci trovare pronti”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.