Inzaghi spiega la sconfitta a Siena: “Colpa dell’Europa League e merito del Siena che non dava spazi”

Allievi derby Lazio-Roma INZAGHI 4

 

NOTIZIE SS LAZIO – L’allenatore degli Allievi Nazionali della Lazio, Simone Inzaghi è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio parlando dei suoi ragazzi e spiegando i motivi della brutta sconfitta a Siena. «Con il Napoli la Lazio doveva vincere, c’è stata anche sfortuna. Ieri sera, invece bisogna considerare il fatto che era difficile rattaccare la spina dopo la partita dispendiosa  di Europa League. Non a caso, tutte le squadre impegnate in Europa hanno fatto fatica. Tra l’altro il Siena ha fatto un’ottima partita ed Emeghara ha fatto un gol bellissimo, da li la partita è stata in discesa per la squadra di Iachini. Non era facile trovare spazi, perché loro si chiudevano molto bene». Ma per fortuna giovedì c’è l’Europa League e  c’è subito la possibilità di riscattarsi: «Ora ci sono 2-3 giorni per riattaccare la spina. Il risultato dell’andata da grande fiducia. Meglio giocare subito, ci penserà il mister a spronare la squadra. Moenchegladbach e Pescara sono  due partite che sulla carta sono facili, ma bisogna sempre cercare di metterle sotto. Il Pescara anche non ti regalerà nulla, ricordiamoci che ha vinto a Firenze».  Intanto la lotta al terzo posto è sempre più difficile: «Il Milan con l’acquisto di Balotelli qualche equilibrio l’ha spostato, bisogna vedere se va avanti in Champions, ma penso di no perché gioca contro  il Barcellona. Attenzione anche alla Fiorentina che non ha impegni infrasettimanali che tolgono energie». 

Sugli Allievi Nazionali
Infine parla con soddisfazione dei suoi ragazzi: «Quella con la Reggina: è stata una partita difficile, contro una buona squadra che ci aveva già messo in difficoltà all’andata. Siamo riusciti a segnare allo scadere del primo tempo, poi è stato bravo il portiere, Guerrieri  a fare interventi importanti  che ci hanno consentito di vincere. Sapevamo che la Roma aveva perso e perciò siamo scesi in campo mettendoci qualcosa in più. Guerrieri? È un ragazzo che sta lavorando molto bene, è allenato da un professionista molto bravo e sta crescendo a vista d’occhio. Cosa mi è piaciuto? I ragazzi hanno interpretato molto bene la partita, hanno sempre raddoppiato, malgrado mancassero pedine importanti. Sono soddisfatto del lavoro che stiamo facendo,  abbiamo un ottimo spirito di squadra. Veniamo da 7 vittorie consecutive, siamo in forma, quindi puntiamo a fare l’ottava con i pugliesi. Non penso che ci sia un timore di volare troppo in alto, ho un gruppo di ragazzi seri che si allenano benissimo”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.