Tempo di lettura: 2 minuti

OCCHIO AL FISCHIETTO- Sarà Paolo Silvio MAZZOLENI della sezione di Bergamo il direttore di gara del match di domenica prossima al ‘Castellani’ tra EMPOLI e LAZIO. Con i biancocelesti il bilancio è decisamente positivo: in 17 incontri, tutti in campionato (ben 12 in casa, il primo il 18 agosto 2005), 9 vittorie, 3 sconfitte e 5 pareggi. L‘ultimo precedente risale al 5 maggio scorso, a un LAZIO-VERONA, uno scontro diretto che spense le ambizioni europee delle due squadre e che lasciò non pochi strascichi. Nel dopogara del match terminato 3-3 il tecnico gialloblu MANDORLINI senza mezzi termini si scagliò contro l’arbitro: “Il rigore contro la Lazio (assegnato generosamente a Klose a tempo praticamente scaduto e che poi ha generato il godel pari di Mauri, ndr)  è stato un errore lampante, lo hanno visto tutti. Incredibile, forse solo così potevano estrometterci. E’ stato un errore enorme, ci hanno tolto qualcosa di grande”Ma le polemiche sono si fermarono all’immediato postgara (dove lo stesso Mandorlini e Reja avevano acceso qualche scintilla), infatti anche il sindaco di Verona Flavio TOSI tuonò: “L’Hellas è stato danneggiato gravemente, non so perché sia stato scelto Mazzoleni per arbitrare questo match così importante”. Insomma, una direzione di gara discussa a dire poco, ma che evidenziò anche delle decisioni non correttissime ai danni della Lazio. Il fischietto di Bergamo però riporta alla mente dei tifosi biancocelesti delle serate indimenticabili, ad esempio il derby dell’8 aprile del 2013, terminato 1-1 con il gol fantastico di Hernanes. Ma anche e soprattutto il match del 7 aprile 2012 tra Lazio e Napoli. Un giorno pieno di emozioni: era la sera del ricordo da brividi di Giorgio Chinaglia, scomparso da pochi giorni; il primo gol di Candreva in biancoceleste, l’inizio di un grande amore; la rovesciata da antologia del capitano Stefano Mauri. In totale sono sette i rigori assegnati da Mazzoleni (che in questo campionato ha diretto cinque match) nei precedenti con la Lazio, 4 a favore e 3 contro. Sono cinque invece le espulsioni, tre a giocatori laziali, due a ‘favore’.

I PRECEDENTI CON L’EMPOLI – Gli incroci del fischietto lombardo con i toscani si fermano invece a quattro, tre in Serie B e uno solo in Serie A (vittoria esterna in casa del Napoli per 3-1 nel 2007-08). In totale sono due i successi esterni, uno quello casalingo e una la sconfitta, il 25 ottobre del 2008 con il Pisa (in tutto fanno sei gol fatti e quattro subiti). Nei match con i biancoblu Mazzoleni ha assegnato un rigore e un’espulsione.

Francesco Iucca

TWITTER: @francescoiucca

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!