Tempo di lettura: 2 minuti

pubblicato il 28/09

ROMA LAZIO DI FRANCESCO – Mancano poche ore al derby, il primo di stagione per le due squadre di Roma. L’allenatore giallorosso Eusebio Di Francesco è intervenuto in tal proposito in conferenza stampa oggi, alle 14, alla vigilia dell’importante match contro la Lazio direttamente dalla sala stampa di Trigoria: queste le sue dichiarazioni.

LA CONFERENZA STAMPA 

DERBY – “E’ lunga sta stagione, però credo che sia una partita importantissima per dare continuità. Il derby è una partita sé, dobbiamo affrontarla con il desiderio di vincere per ridare entusiasmo all’ambiente. Può essere sempre un punto di partenza, c’è da migliorare, però ora posso lavorare su due sistemi di gioco. Però molto dipende dall’atteggiamento che si ha in campo, al di là dei numeri.”

MANOLAS – “Che sistema sarà non lo so, vantaggi agli altri non ne voglio dare. Manolas è da valutare oggi, ha avuto qualche problemino, fastidi generali. Tra oggi e domattina deciderò.”

DE ROSSI – “Non è un sacrificio per lui giocare 4-5 partite consecutive. Tutti ti direbbero “voglio giocare 4-5 partite di fila”, anche se stanno piegati. E’ un passista, ha continuità di corsa, non è uno scattista come Cengiz. Domani De Rossi sarà il capitano della squadra.

SCUDETTO – “Attualmente non siamo competitivi per lo scudetto. Ma nel calcio bisogna migliorarsi ogni giorno. Io credo nella crescita della squadra. Parlare di scudetto in questi anni a Roma… Se ne sono vinti pochini. Siamo qui per cercare di recuperare, questo recupero passa anche per questa partita delicata.”

FUTURO – “E’ importante per il futuro della Roma. Io rappresento la Roma, non me stesso. Mi tengo stretta questa maglia a cui tengo tantissimo.”

EL SHAARAWY – “E’ un giocatore in grande crescita, si sta assumendo maggiori responsabilità. A lui è mancata la continuità, mi piace la sua predisposizione nelle due fasi. Ma deve continuare e dimostrarlo partita dopo partita.”

PELLEGRINI E CRISTANTE – “Tante volte è un concetto validissimo sia per i giovani che per chi non ha trovato continuità. I contesti fanno la differenza, Bryan deve adattarsi. Meno pressione si riesce a dare a loro e più riusciranno ad avere un atteggiamento diverso. Roma è un ambiente particolare”

LAZIO – “Secondo me hanno fatto acquisti con giocatori d’esperienza con Badelj, Correa e Acerbi, che conosco benissimo e so che è un giocatore di altissimo rendimento. Ha fatto pochi acquisti, ma di esperienza e ha dato continuità ad una squadra che aveva già fatto bene e questo può essere un vantaggio. Sappiamo che dobbiamo guardare, si la Lazio, ma molto a noi stessi”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.