CALCIOMERCATO

FACCIA A FACCIA, Milinkovic VS Zaniolo: il serbo vuole il gol, il giallorosso punta al record. E il mercato li chiama…

- Advertisement -
Tempo di lettura: 2 minuti

FACCIA A FACCIA – Manca poco al 150° derby della Capitale. E’ a centrocampo che la gara potrebbe decidersi: proprio a metà campo, le statistiche sorridono alla Roma che ha un gol in meno, 6 contro 7, ma 7 assist in più, 17 contro 10. 3 gol li hanno segnati Milinkovic-Savic e Zaniolo, i due centrocampisti più attesi della partita.

ZANIOLO ED IL RECORD – E’ Zaniolo a vincere il confronto con il collega grazie agli assist, 2 contro 1. Il giovane Nicolò, qualora dovesse mettere a segno una rete contro i biancocelesti entrerebbe di diritto nella storia del derby: con un gol contro la Lazio, a 19 anni e 244 giorni diventerebbe il più giovane marcatore in un derby capitolino in Serie A dai tempi di Paolo Giovannelli (2 marzo 1980).

IL GOL DELL’ADDIO?Milinkovic vuole ritrovare il gol. Quale miglior occasione che il derby? Gli manca dalla sfida col Novara, con il Milan ha provato la semirovesciata e impegnato Donnarumma dalla distanza. E questo inoltre potrebbe essere il suo ultimo derby. Alcuni rumors da Milano parlano addirittura dell’inserimento del serbo come acconto di un prestito da 300-400 milioni del fondo gestore rossonero alla Lazio per la costruzione del stadio. Lui, ad una stracittadina aveva già segnato: nel 2017, nel 2-0 rifilato dalla Lazio ai giallorossi in Coppa Italia, e poi al ritorno nella gara persa 3-2, quando aprì le marcature.

IL MERCATO LI CHIAMA – Nella lista che Fabio Paratici aveva lasciato, senza accorgersene, sul tavolo di un ristorante milanese c’era la lista della spesa del mercato juventino per la prossima estate. Ed ecco presenti il romanista Zaniolo, valutato a quanto sembra 40 milioni di euro, ed il laziale «Savic» scritto sotto Pjanic e quindi sempre al centro dei pensieri del club pluricampione d’Italia. La novità è senza dubbio rappresentata dall’assalto a Zaniolo, il miglior giovane del campionato italiano che la Roma si appresta a «difendere» con il rinnovo di contratto. Sergej, invece, già la scorsa estate era stato sotto la lente d’ingrandimento del club bianconero, ma poi la Lazio decise di trattenerlo nonostante le offerte importanti. Nelle ultime ore sul serbo il derby di mercato: Inter e Milan sarebbero intenzionate a darsi battaglia questa estate.

BABY BOMBER – In assoluto, il centrocampista più giovane ad aver segnato in un derby di Roma in Serie A è Vincenzo D’Amico all’età di 19 anni e 146 giorni, nel corso del derby del 31 marzo 1974 terminato 2 a 1 per i biancocelesti. Proprio in quell’anno la Lazio vincerà il suo primo Scudetto.

M.S.


- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI