JUVE-LAZIO. Ballotta: "Partita non dal risultato scontato, i biancocelesti devono riscattarsi"

Pubblicato 
giovedì, 23/08/2018
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: 2 minuti

JUVENTUS LAZIO INTERVISTA BALLOTTA - Marco Ballotta è uno dei rari esempi di come la professionalità e la dedizione siano ingredienti chiave per risultare decisivi su un campo di calcio. Giocatore più anziano ad aver disputato un incontro di Serie A (44 anni e 38 giorni) ed uno di Champions League (44 anni e 253 giorni), l’ex portiere ha difeso in carriera anche i pali biancocelesti: 61 presenze totali con l’aquila sul petto e tre anni da coo-titolare di Angelo Peruzzi nella sua seconda esperienza nella capitale sono bastati per entrare nel cuore dei tifosi. Marco Ballotta è intervenuto a 'tuttojuve.com' per analizzare la sfida di campionato di sabato prossimo tra i bianconeri e la Lazio: queste le sue dichiarazioni.

JUVENTUS-LAZIO - "Sono convinto che contro la Juve i biancocelesti faranno una buona prestazione. Devono migliorare dopo la partita con il Napoli, quindi un colpo di coda da parte della Lazio ci deve essere. I bianconeri non li ho visti al meglio contro il Chievo, di conseguenza potrebbe essere una bella partita, non dal risultato scontato".

CRISTIANO RONALDO - "C'è molta attesa per questo giocatore, ma sarà una gara molto attesa anche dallo stesso Ronaldo, che vorrà sicuramente sbloccarsi in Italia e davanti al proprio pubblico sarebbe l'ideale per lui. Bisognerà tenerlo in grande considerazione, non solo perchè vorrà fare gol. La Lazio comunque dovrà stare attenta a tutta la Juve, perchè quest'anno la società ha allestito una squadra ancora più forte".

RICORDI DI JUVE-LAZIO - "Ho ricordi sicuramente positivi nell'anno in cui abbiamo vinto lo Scudetto: abbiamo vinto 1-0 a Torino con gol di Simeone e ci siamo portati ad un paio di punti dalla Juve, poi nell'ultima partita loro hanno perso a Perugia, li abbiamo scavalcati e abbiamo vinto lo Scudetto. Quindi ho un ricordo più che positivo".

LAZIO-NAPOLI - "Sinceramente domenica mi aspettavo una partita diversa da parte della Lazio, pensavo fosse più in palla avendo cambiato pochi giocatori. Ha giocato solo il primo tempo, nel secondo la squadra è calata molto mentalmente e ha perso la partita. Devono riscattarsi velocemente, soprattutto dal punto di vista mentale".

 

,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram