Tempo di lettura: 2 minuti


INDISCREZIONE LAZIONEWS – E’ una LAZIO che piace. Ai suoi tifosi e alla critica, in Italia e all’estero. Piace tutto e tutti della squadra di PIOLI, ‘Re Mida’ dell’ottimo materiale fornito in sede di calciomercato dalla coppia TARE-LOTITO, che il tecnico ex-BOLOGNA ha sapientemente saputo trasformare in oro. Un tocco quasi magico il suo, che, come nel caso di FELIPE ANDERSON, ha reso brillante ciò che prima era un oggetto opaco e per molti misterioso. Poi la crescita di DE VRIJ e la valorizzazione di BIGLIA, l’inserimento del giovane CATALDI o la fragorosa esplosione dello stesso ANDERSON, senza dimenticare il rilancio di Federico MARCHETTI.

VECCHI CONSENSI – Un portiere che, dopo l’appannamento della stagione passata, travagliata da infortuni e problemi personali, è tornato ad essere decisivo per le sorti della squadra. Ha ritrovato la forma dei tempi migliori, oltre la gioia della nuova convocazione in NAZIONALE, ma anche tutti i suoi vecchi estimatori in Italia e, sopratutto, Inghilterra. Daltronde la vetrina biancoceleste, di questi tempi, gode di un enorme potere attrattivo, quasi ipnotico. E gli osservatori a seguito sembrano aumentare di pari passo con i continui consensi.

SIRENE ITALO-INGLESI – Inevitabile che gli occhi si posino anche sulle gesta dell’estremo difensore di Bassano del Grappa, dall’appetibile posizione contrattuale e un altrettanto abbordabile stipendio, di 1.2 ml stagione. Almeno per le tasche dei grandi club che lo cercano, come l’ARSENAL, che già in un paio di occasioni ha mandato degli osservatori a visionare il giocatore dal vivo. I Gunners comandano la fila delle pretendenti britanniche, mentre all’interno dei confini nazionali c’è l’INTER, a fari spenti, che già pensa al dopo-HANDANOVIC in odor di cessione.

SILENZIO TRA LE PARTI – Ma proprio a ROMA, città che l’ha aspettato e coccolato, lui è tornato ‘super’. Per questo è in attesa una chiamata dalla società, per legarsi a vita al progetto capitolino, oltretutto rinnovato in ambizioni e prospettive. Intanto però, il tempo scorre e attualmente regna il silenzio tra le parti. Silenzio pericoloso, che già ha dato adito a velleità di terzi interessati. La scadenza 2016 è sempre più vicina e, tra appena otto mesi, il calciatore sarebbe libero di firmare con chi vuole. Per ora è certo, vuole la LAZIO, ad una telefonata dal rinnovo.

Francesco Pagliaro

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!