Tempo di lettura: 2 minuti

RASSEGNA STAMPA LAZIO – Lotito è stato chiaro: Qualunque cosa succeda, la società rinforzerà la squadra e prenderà qualcuno ancora più forte di chi andrà via. La strategia biancoceleste è chiara ed il patron della Lazio l’ha confermata durante l’evento Di Padre in Figlio. Parole che fanno seguito alle indicazioni date da Inzaghi in fase di firma sul rinnovo del contratto e confermate lunedì dal tecnico a margine del Premio Pietro Calabrese.
Per questo la società in questi giorni si sta muovendo per costruire la squadra del futuro, quella che dovrà essere pronta entro il ritiro così come ha chiesto Inzaghi. E dal Brasile, come si legge sul Leggo (E.Sarzanini), rimbalza la notizia secondo cui la Lazio avrebbe messo a segno il primo colpo: Rodrigo Caio. Il difensore classe 1993 del San Paolo, con passaporto italiano, sarebbe stato acquistato per 14 milioni di euro bonus esclusi. Da Formello tacciono, ma c’è chi è pronto a giurare che il diesse Tare, che aveva seguito il difensore già la scorsa estate ma che dovette abbandonare la posta a causa del veto imposto da Bielsa, ha superato la concorrenza di Inter e Milan. Un’operazione che, se confermata, sarebbe il preludio ad una cessione di un difensore centrale. Intanto si lavora ai rinnovi. Biglia è propenso ad accettare le avance del Milan e la Lazio avrebbe scelto De Roon come sostituto. De Vrij al momento non ha offerte e potrebbe restare, ma solo dopo il rinnovo, mentre la novità vera riguarda Keita. Il giocatore ha un debito di riconoscenza verso la Lazio che, nonostante fu cacciato dal Barcellona, nel 2011 lo accolse a braccia aperte. Un vero e proprio pallino di Lotito che prima lo affidò all’allora tecnico della Primavera Inzaghi, poi lo fece esplodere in prima squadra con Pioli. Keita non si è dimenticato tutto questo e vorrebbe ripagare questa fiducia firmando il rinnovo con la Lazio con tanto di clausola da 30 milioni di euro. Poi deciderà il suo futuro. Vorrebbe cambiare aria e lo ha già fatto sapere ad Inzaghi ma sarebbe disposto a restare un altro anno pur di evitare uno sgarbo alla società. Non è un segreto che sogni la Juve, sulle sue tracce già da un anno, ma attenderà sviluppi senza fare pressioni. Resta da superare l’ostacolo Calenda, agente che ha da tempo rotto i rapporti con la Lazio. Difficile ma non impossibile. Intanto, un altro premio per Inzaghi: l’Assoallenatori gli ha conferito a Napoli il Football Leader 2017.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.