Tempo di lettura: 3 minuti

SENTI CHI PARLA DELLA LAZIO – La rubrica di Lazionews.eu dedicata ai commenti, ai pensieri e alle riflessioni dei giornalisti, degli speaker radiofonici e degli opinionisti del mondo Lazio… 

Furio Focolari (giornalista) a Radio CRC – “La Lazio non farà catenaccio al San Paolo dove credo andrà in scena una partita bellissima. Contro il Genoa mancava Milinković-Savić, il suo gioiello che è mezza squadra e che sarà in campo contro il Napoli, ma soprattutto la Lazio ha preso sotto gamba l’avversario. Il Napoli è una squadra stellare, ma dovrà fare attenzione alla Lazio che se gioca come sa fare, darà filo da torcere. In assoluto la Juve è più forte del Napoli perché può fare a meno di Dybala e nessuno se ne accorge, al Napoli invece se togli Insigne, Mertens o Hamsik tutti se ne accorgono”.

Francesco Colonnese (ex calciatore) a Radio CRC – “Scontro più impegnativo quello del Napoli contro la Lazio che viene da una brutta sconfitta e vorrà rifarsi al San Paolo. Credo però che il fattore campo possa fare la differenza. La Lazio è una squadra forte, allenata bene e sarà complicatissimo per il Napoli. Immobile non dà punti di riferimento, i centrocampisti allargano gli spazi e ci vorrà un Napoli ordinato e attento per avere la meglio sabato sera”.

Antonio Manicone (ex vice-allenatore) a RMC Sport – “Che la Roma sia uscita dalla crisi? Bisogna aspettare. Di Francesco mi piace molto per la sua idea di gioco: attaccare alto ed essere sempre propositivo. I momenti difficili ci sono nell’arco di una stagione. A livello mentale la Lazio è più serena, non ha l’obbligo di andare in Champions, fermo restando che ha una rosa di assoluta qualità: Milinkovic è un top player”.

Alvaro Moretti (giornalista) a Radio Radio – “Appena visto entrare Felipe Anderson dopo un minuto e mezzo l’avrei tolto per dare un segnale agli altri e a Felipe. Si sentivano da Montesacro le urla di Inzaghi nello spogliatoio perchè l’allenatore si è sentito totalmente tradito. Nel momento in cui si è accorto di aver sbagliato molte cose in quella partita, forse mettere Felipe è stato l’errore più grosso. Non tanto non mettere dall’inizio Felipe Anderson o Nani ma quello di buttarli nella mischia insieme in quella maniera. Riguardatevi la mezzora di Anderson, fa impressione. Nani gioca in quel modo, a differenza di Felipe Anderson che ha avuto almeno una quindicina di palloni giocabili li ha giocati tutti nella stessa maniera Nani ha avuto zero palloni perché l’ha messo come seconda punta. Ovviamente non essendo un giocatore fisico non gli puoi buttare la palla addosso, era perso per quella partita. Felipe Anderson dava fastidio, Nani no perché non l’hai mai visto nel pieno del gioco e perchè non era così svogliato come quell’altro. Anderson ha giocato una partita contro la Lazio l’altra sera”.

Fernando Orsi (ex calciatore) a Radio Radio – “Luis Alberto se pure una volta sta in panchina non succede niente. Luis Alberto è colui al quale Inzaghi ha affidato le chiavi del centrocampo. Felipe non può pretendere di giocare, non so cosa sia successo tra lui e l’allenatore. La squdra fa meglio con Milinkovic, è un giocatore imprescindibile, è un giocatore che fa giocare bene tutti. Certo che in quel caso Luis Alberto gioca bene, lui è un “furbacchione” perché quando gioca va sempre dal lato di Milinkovic”.

Alberto Cerruti (giornalista) a RMC Sport – “Il rinnovo di Luis Alberto è un’ottima notizia per la Lazio, considerando anche i problemi con De Vrij. Inzaghi è stato bravissimo a inserirlo nella squadra e il giocatore è una colonna del club biancoceleste.”

Nicola Legrottaglie (ex calciatore) a Tiki Taka – “Lazio, Roma e Inter si equivalgono, tutte e tre lotteranno per la Champions. La favorita? Forse la Lazio, davanti ha scelte maggiori rispetto alle altre due”

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.