Restiamo in contatto

NOTIZIE

SENTI CHI PARLA…della Lazio. Sosa: “Lotito, prendi Cavani! Verrebbe volentieri”

SENTI CHI PARLA…DELLA LAZIO – La rubrica di Lazionews.eu dedicata ai commenti, ai pensieri e alle riflessioni dei giornalisti, degli speaker radiofonici e degli opinionisti del mondo Lazio…

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 3 minuti

SENTI CHI PARLA…DELLA LAZIO – La rubrica di Lazionews.eu dedicata ai commenti, ai pensieri e alle riflessioni dei giornalisti, degli speaker radiofonici e degli opinionisti del mondo Lazio…

RUBEN SOSA (ex giocatore) A TMW RADIO -“Cavani? Io ho parlato con il fratello, a lui piacerebbe tornare. Penso al Napoli no, anche se non si era lasciato bene. Di sicuro però vuole tornare in Italia. Chi se lo può permettere? Juve, Inter, Roma. La Lazio deve comprare giocatori più forti. Dico al presidente, compra Cavani! Dove va, segna. A Roma ci andrebbe volentieri. Torreira? È un ragazzo che si allena bene, è un giocatore di una volta, che non ha paura di nessuno, che lavora. Vive il calcio con allegria, lo vedrei bene nella Juve e nell’Inter. Se lo prende la Lazio, sarebbe un grande colpo. Inter-Lazio? Sono due squadre forti. Non si sa come possono finire partite così. La Lazio fuori casa sta facendo bene e quindi non è favorita l’Inter. Andrà a Milano per fare la sua partita, l’Inter poi vorrà vincere davanti al proprio pubblico. I nerazzurri hanno fame di vittorie. E’ da tanto che non vince lo scudetto, penso che quest’anno rimarrà in alto. Lazio può rimanere lì giocando bene e con un po’ di fortuna. Soprattutto deve fare sempre bene in casa”.

MARCO BALLOTTA (ex giocatore) A TMW RADIO – “La Lazio è tra le prime 5 che si giocano 4 posti. È competitiva e si è dimostrata all’altezza. Finora si è comportata bene, l’organico c’è. Tra Lazio ed Inter, come rosa, siamo lì. L’Inter ha meno impegni e quindi il cammino pare più agevolato. Anche se all’Inter manca qualcosa, numericamente è un po’ carente. Ha bisogno di un elemento o due per evitare ‘buchi’. Simone Inzaghi è stato all’altezza della situazione, ora sta facendo vedere le sue capacità. Ha fatto il salto di qualità. Nulla viene per caso, se lo merita”.

FERNANDO ORSI (ex giocatore) A RADIO RADIO – “La partita di ieri ha dimostrato che la Lazio sa anche gestire. Nel primo tempo ha avuto occasioni, nel secondo tempo ha gestito contro una Fiorentina che non ha dato problemi. La Lazio ci tiene alla Coppa Italia e i risultati sono questi. Felipe Anderson aldilà della condizione fisica fa delle grandi giocate. Nel secondo tempo non ha azzeccato un dribbling ma lì è colpa della condizione fisica. Nel primo tempo ha fatto bene: deve solo migliorare la condizione. Milinkovic-Savic fa cose da grande giocatore ma a volte anche da ragazzino. Deve crescere e fare cose da grande giocatore sempre. Inter-Lazio sarà decisiva. Per l’Inter è decisiva per la mini-crisi che sta attraversando e per la Lazio è importante per vedere se può sedersi al tavolo delle grandi. Lo scontro diretto è fondamentale e non perder punti vuol dire rimanere attaccati e la partita successiva con la Spal può far prendere altri punti in vista del recupero con l’Udinese.”

MARIO MATTIOLI (giornalista) A RADIO RADIO – “La Lazio ha giocato un po’ da Juve. Nel primo tempo ha fatto vedere belle cose. Nel secondo tempo la Fiorentina avrà avuto più possesso palla ma non ha fatto un tiro in porta. La Lazio ha dimostrato sicurezza del proprio gioco e consapevolezza della propria forza. Finalmente i tifosi vedono una squadra che sa quello che vuole e lo ottiene. Felipe è sulla strada buona per recuperare. Ha fatto cose da Felipe Anderson. Ci sono state molte pause ma quello lo ha sempre fatto. In una partita di calcio certe cose servono per rendere bella una partita. Milinkovic ormai è un giocatore di grande livello. Anche nelle leggerezze dovute ad eccesso di sicurezza è sempre lui. Milinkovic quest’anno ha trovato la sua dimensione. Felipe sta tornando quello di un tempo.”

ROBERTO PRUZZO (ex giocatore) A RADIO RADIO – “La Fiorentina è stata poca cosa. Ti aspetti che possa dare dei problemi invece proprio niente. La Lazio ha vinto facile, poteva fare 2-3 gol. Non ha mai sofferto. Se togliamo il tiro di Chiesa non si è mai resa pericolosa. Bene così per la Lazio anche se ora ha un infortunio in più e avere infortuni in questo periodo non è affatto facile.”

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.