Stendardo: "È una Lazio molto forte, stasera sarò allo stadio. Il momento più bello in biancoceleste..."

Pubblicato 
giovedì, 22/02/2018
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: < 1 minuto

STENDARDO LAZIO - Guglielmo Stendardo, alla Lazio due volte per 3 anni ciascuna, ha rescisso proprio due giorni fa il contratto con la sua squadra, il Pescara, e ha deciso di ritirarsi dal calcio giocato. Adesso farà l'avvocato. A 'Elle Radio', l'ex giocatore ha parlato del suo futuro e della Lazio.

STENDARDO SULLA LAZIO - “La Lazio è una squadra forte e completa in tutti i reparti, con un allenatore che riesce a gestire al meglio le sue risorse. È una Lazio più forte rispetto a quella in cui giocavo io, con alternative alla pari dei titolari. La partita di stasera è alla portata della Lazio secondo me, ci sono le potenzialità per ribaltare il risultato e passare il turno. Stasera sarò all’Olimpico per assistere alla partita. Immobile sta andando oltre i suoi record, così come Luis Alberto è fondamentale per la sua capacità di giocare tra le linee e saltare l’uomo. Milinkovic-Savic è un giovane con un grande futuro, c’è Lucas Leiva che si è integrato benissimo sostituendo al meglio Biglia. In più i veterani come Radu e Lulic e un portiere come Strakosha: Inzaghi ha materiale importante a disposizione, che gli ha permesso di raggiungere i notevoli risultati di questi anni. il momento più bello alla Lazio? Il mio assist a Pandev il giorno di Lazio-Real Madrid in Champions League. C’era un’atmosfera straordinaria all’Olimpico e ritengo sia stato l’apice della mia carriera."

SUL FUTURO - “Non è mai facile lasciare un ambiente capace di darti così tanto. Ho sempre detto di ritenermi un privilegiato per quello che ho fatto nel mondo del calcio, ora inizia una fase 2 della mia vita, si può dire questo.”

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram