CALCIOMERCATO

Tardelli torna sul caso De Vrij: “Il rigore su Icardi? Solo casualità. Chi critica non conosce i valori dello sport”

- Advertisement -
- Advertisement -

Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO DE VRIJ TARDELLI – Il caso De Vrij continua a trascinarsi dietro grandi polemiche tra i tifosi laziali. Sulle pagine de “La Stampa”, l’ex calciatore e campione del Mondo nell’82 Marco Tardelli ha parlato dell’olandese e dalla scelta di Inzaghi di schierarlo in campo in occasione di Lazio-Inter. Ecco le sue parole:

CASO DE VRIJ “Chi critica Inzaghi per avere mandato in campo De Vrij nel match contro l’Inter avrebbe voluto che il giocatore rimanesse in tribuna a guardare i compagni? Avrebbe voluto che egli lasciasse a metà il lavoro svolto in questi tre anni? Io dico di no. Perché allora, chiedo, non fermarlo prima? Anche Reina ha giocato a S. Siro da avversario disponendo già di un contratto con il Milan, ma ha fatto la propria parte da vero professionista. È vero che quanto accaduto durante Lazio-Inter, cioè il rigore di De Vrij su Icardi che ha portato al 2-2, è degno del più grande Sorrentino ma io ho la certezza della casualità, insomma niente dietrologia. Inzaghi, compagni e club conoscono il giocatore e soprattutto l’uomo: decidendo di farlo giocare hanno puntato sul vero valore dello sport e degli sportivi: l’onestà”.

VALORI SPORT – “A chi critica questa scelta dico di cercare di capire cosa significhi essere un calciatore e un uomo di sport. Significa sacrificio, passione, professionalità, dedizione a maglia e tifosi. Condividere tutti i giorni uno spogliatoio sacro con i compagni che fanno parte della tua vita come amici, fratelli e confidenti. Provate a guardare lo sport e il calcio con occhi diversi perché questa, forse, è l’ unica cura possibile”.

 

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI