Tempo di lettura: < 1 minuto

GIORDANO CORONAVIRUS – L’emergenza sanitaria sta tenendo banco in tutto il mondo nelle ultime settimane. Le misure contro la diffusione del Covid-19 sono state poco chiare all’inizio della pandemia ma adesso si stanno delineando sempre di più. Tra queste c’è lo stop a ogni manifestazione sportiva sul territorio italiano fino, almeno per adesso, al 3 di aprile. A proposito di queste restrizioni, l’ex Lazio, Giordano ha parlato ai microfoni di TMW radio. Ecco le sue parole.

Ipotesi slittamento Europei

“Se c’è una minima possibilità di far slittare l’Europeo anche al prossimo anno, ben venga. La precedenza va ai campionati nazionali che sono i più importanti, perché decidono tante cose. Poi sarebbe dura per la stesa Uefa creare dei calendari delle Coppe Internazionali”.

Sulle misure governative

“Quello che si è fatto adesso, si poteva fare prima, intendo nel mondo del calcio. C’è stata troppa confusione. Con i nuovi calendari, si pensava che potesse andare meglio, e invece, dopo pochi giorni, si è cambiato di nuovo. In Spagna per esempio hanno deciso due giornate a porte chiuse. Abbiamo fatto scuola”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.