Casale in zona mista: "Concessi troppi cross, dobbiamo lavorare"

Pubblicato 
domenica, 08/10/2023
Di
Redazione Lazionews.eu
lazionews-lazio-nicolo-casale-conferenza-stampa-ritiro-auronzo-luglio-2023
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO ATALANTA CASALE ZONA MISTA - Dopo la vittoria per 3-2 della Lazio contro l'Atalanta, Nicolò Casale ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in zona mista.

LEGGI ANCHE ---> Sarri in conferenza: "I cambi ci hanno rinvigorito. Serve più solidità"

Lazio - Atalanta, le parole di Casale in zona mista

"Ci sono stati tanti colloqui tra di noi, in spogliatoio e con lo staff. Abbiamo sistemato questo problema. Che come abbiamo detto, penso che inconsciamente, guardando la scorsa stagione, forse c’è stato un po’ appagamento. Fortunatamente lo abbiamo capito subito e abbiamo cercato di raddrizzare le cose il prima possibile. Poi sicuramente il pareggio in casa con l’Atletico ci ha dato una spinta ulteriore, la vittoria a Glasgow ancora di più. Bisogna continuare a lavora ancora a testa bassa e penso che anche oggi l’abbiamo dimostrato".

"Credo che oggi sia stata una delle partite in cui siamo partiti più forti, ho avuto l’occasione di chiudere la partita e quindi abbiamo dato un forte segnale all’Atalanta. La cosa che mi dispiace di più è che abbiamo concesso il gol del 2 a 1 in modo semplice, li vedevo in netta difficoltà. Poi loro hanno pareggiato la partita in un’altra situazione in cui è bastato poco, lo scorso anno eravamo più decisi su queste cose qua. Siamo stati bravi, abbiamo concesso poco. Loro ci hanno concesso spazi e siamo ripartiti bene".

"Purtroppo quando si prende gol, tante cose dall’esterno non si sanno su come lavoriamo in fase difensiva. Tutti i gol che abbiamo preso sono così. Marcando a zona, se manca il posizionamento indietro di qualcuno e purtroppo prendi gol. In Serie A queste cose ti puniscono. Dobbiamo migliorarle. Stiamo concedendo troppe situazioni su cross e dobbiamo lavorare su questo aspetto".

"Io sono molto obiettivo e sincero quindi so benissimo che queste partite qua, forse quella di oggi di più. Fa tanto l’aspetto mentale perché al di là di quello che si vede in campo, nella vita fuori ci sono tante altre cose e quando ci sono questi problemi a livello mentale in campo non vai bene. Ovviamente da fuori le persone non lo sanno questo, quindi è stato un momento un po’ così. Ho sofferto questo momento, la forza del giocatore è abbassare la testa e lavorare perché se ti abbatti. Oggi è stata fatta una grande partita contro l’Atalanta che ha ottimi giocatori. Mesi fa l’avremmo persa questa, quindi lo vedo un grande passo in avanti".

"Sicuramente il gol di Vecino oggi ci ha dato una spinta notevole, uscire dal campo con un pareggio penso che tutti i miei compagni l’avrebbero vista come una sconfitta. Soprattutto essendo avanti di due gol e dopo un primo tempo così. Adesso siamo consapevoli che abbiamo lavorato bene le ultime gare, adesso abbiamo la sosta per lavorare bene e ancora meglio. Soprattutto per riposare perché è stato un periodo tosto, tante trasferte e fa ancora tanto caldo. Dobbiamo lavorare sugli errori che sono stati fatti".

"Sicuramente sono stati fatti degli errori. La ribattuta su cross centrale ti insegnano a non farla mai, ma in campo poi è difficile. Basta molto poco. Abbiamo pagato queste situazioni qua, cross altezza dischetto e i rimpalli su tiri al limite dell’area. Abbiamo lavorato su questo. Sono tutte piccolezze su cui abbiamo lavorato e su cui dovremo continuare a farlo".

, , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram