Oltre a FOGGIA (Pescara), la società deve cedere CARRIZO, SCULLI, FLOCCARI e MATUZALEM

Pubblicato 
lunedì, 16/07/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

IL CORRIERE DELLO SPORT(A.Abbate).Cedi tre, prendi due. Supermercato Lazio: imperativo vendere, poi comprare. La merce “vecchia” sarà l’oro, il tesoretto per poter acquistare quella nuova. E’ diventata una necessità a Formello. Lo sanno tutti. Perché Lotito in prima persona da giorni non fa altro che chiamare colleghi e addetti ai lavori per “scaricare” i suoi “gioielli”. Li definisce così, tutti i suoi uomini, il presidente. A Pescara sta provando a piazzare Foggia e Carrizo. Per Sculli si sta avvalendo dell’amico Preziosi.

FOGGIAAncora per poco: una settimana, forse prima, e sbarcherà in Abruzzo. Tutte le parti sono ottimiste: il napoletano non rientra da anni nei piani della Lazio, tornerà comunque - dopo l’esperienza in B con la Samp - a calcare il palcoscenico della Serie A. Incontro a breve col presidente Sebastiani. Che avrebbe voluto pure Kozak e Carrizo. Sul primo, netto rifiuto di Lotito. Sul secondo pesa l’ingaggio.
CARRIZO. Il portiere da giorni scongiura l’operazione Viviano-Fiorentina. Carrizo spera di raggiungere Montella in viola, ma rischia di rimanere deluso. Per lui c’è sempre la possibilità di tornare in Argentina. Eppure è appena rinato a Catania, sotto la guida dell’ex aeroplanino, e sente di meritarsi un’altra chance italiana.
FLOCCARI. Chiede un’altra occasione alla Lazio, Floccari. Spera di convincere Petkovic a trattenerlo a Formello. Chissà che non ci riesca. Male che vada, c’è una corte sfrenata fuori dai cancelli. Il Pescara s’è arreso di fronte all’ingaggio, Atalanta e soprattutto Torino aspettano invece solo un suo cenno. S’inchineranno.
SCULLI. La Lazio non vuole più saperne di Sculli. S’aspettava che il Genoa mantenesse la sua promessa sul riscatto. Così non è stato, ma Preziosi aiuterà Lotito a sistemarlo altrove. Al momento nessuna richiesta dall’Italia (incombe la vicenda legata al calcioscommesse), si tenta di cederlo all’estero.
MATUZALEM.  S’è pentito del ritardo, ha ritrovato il senno. Matuzalem vorrebbe il perdono della Lazio, difficilmente lo troverà. E il suo agente Fusco si sta muovendo da giorni. Alla ricerca di una proposta italiana. Magari. Invece tutte le strade portano in Spagna o in Brasile. Lontano dalla Lazio. Lontano dagli occhi, lontano dal cuore.
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram