Marchetti e il rifiuto al Milan

Pubblicato 
sabato, 20/10/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: < 1 minuto
(getty images)

CORRIERE DELLO SPORT (F. Patania). Pur di fare un dispetto alla Lazio, il presidente del Cagliari Cellino, prima di chiudere l'affare con il presidente biancoceleste Lotito, era pronto a cedere il ragazzo al Milan che cercava un portiere da affiancare ad Abbiati. Ma Federico Marchetti, come racconta nell'edizione odierna il Corriere dello Sport, disse di no ai rossoneri. "Determinante la volontà del portiere e la parola di Bozzo (procuratore del ragazzo ndr). Una decisione presa da Marchetti per due motivi. Il primo: la voglia di onorare l'impegno e firmare con la prima società che si era mossa con decisione nei suoi confronti. Il secondo: l'idea che la Lazio fosse l'opportunità migliore per la sua carriera dopo un anno di inattività e con la prospettiva di giocare da titolare". Sicuramente non una scelta sbagliata per il ragazzo di Bassano del Grappa che adesso punta riconquistare la Nazionale, visto che alle spalle di Buffon si intravede una schiera di portiere tutti dello stesso livello tra cui Marchetti non sfigurerebbe affatto.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram