PETKOVIC. Una partenza sprint modello boemo

Pubblicato 
martedì, 04/09/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

IL CORRIERE DELLA SERA. (A. Arzilli) Il tecnico ha fatto meglio di Delio Rossi ed era dai tempi di Zeman che non partiva così forte...  

 (getty images)

Quattro partite, quattro vittorie, nove gol fatti, uno subìto e mal digerito da Petkovic: schizza in testa al campionato e passa il turno in Europa. Era dai tempi di Zeman che la Lazio non sgommava così alla partenza della stagione. I laziali ancora si stropicciano gli occhi: dopo un precampionato da brividi chi poteva immaginare tanta grazia? [...] Non sembrava possibile che la Lazio di Petkovic potesse far meglio di quella di Delio Rossi nell'anno dell'esplosione di Zarate: era il 2008 e in un mese l'argentino aveva trascinato la Lazio nelle alte sfere del campionato con 4 vittorie (5 con il Benevento in Coppa Italia) e un solo ko, a San Siro, contro il Milan. Tocca scomodare addirittura l'Olimpo biancoceleste, lo squadrone che nel 1999 iniziò la scalata allo scudetto schiantando lo United nella Supercoppa europea, frantumando Cagliari, Torino e Parma in campionato e facendo quattro punti su sei in Champions a Leverkusen (1-1) e contro la Dinamo Kiev (2-1). E nemmeno la mitologia biancoceleste del '74 è riuscita a partire meglio della Lazio di Petkovic. C'è solo una Lazio che si avvicina allo score di oggi, quella di Zeman stagione 95/96, la centrale del progetto del boemo. Era la Lazio capace di vincere le prime due di campionato (Piacenza e Cagliari), passare in Coppa Italia eliminando il Chievo e in Coppa Uefa facendo fuori l'Omonia Nicosia.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram