ZARATE, in arrivo la grande chance

Pubblicato 
giovedì, 13/09/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

IL MESSAGGERO. L’argentino potrebbe debuttare a Verona...

(getty images)

Occasione Zarate. Petkovic sta pensando di dare una grande opportunità a Maurito. Contro il Chievo l’attaccante argentino potrebbe avere la chance di partire titolare e dimostrare a chi lo critica che può tornare ad essere un giocatore importante per la Lazio. Il Bentegodi è un terreno favorevole a Zarate, nel 2010 segnò la rete che consentì alla Lazio di vincere 1-0. Fino adesso, l’attaccante argentino è stato sempre convocato, ma sia contro l’Atalanta che con il Palermo è rimasto in panchina durante tutta la durata delle partite. Le uniche due presenze stagionali sono state in Europa League nei play-off contro il Mura, una da titolare nella sfida di ritorno, dove tra l’altro ha anche segnato. Il tecnico croato non ha ancora deciso se impiegarlo o meno, ma l’idea è in piedi, anche se è un rischio cambiare in un momento così favorevole viste le due vittorie consecutive.  Ieri Petko l’ha schierato esterno sinistro nell'amichevole contro il Sulmona, poco dietro all’unico attaccante. È la posizione che nelle prime due giornate di campionato ha occupato Mauri e non è sicuramente un ruolo facile da ricoprire per l’argentino perché i due calciatori hanno caratteristiche diverse. Petko conosce le doti dell’argentino e probabilmente se deciderà di affidarsi a lui, chiederà a Maurito un gioco simile, ma non proprio identico a quello che fanno Mauri e CandrevaZarate, che prima dell’amichevole ha parlato con Petko, si è messo a disposizione e si è mosso in campo come doveva fare: pressing continuo, parecchi rientri in fase difensiva, ma allo stesso tempo è stato pungente in zona d’attacco. I suoi continui inserimenti, altra dote di Mauri, hanno fruttato due gol e un paio di assist. Insomma, da come si è mosso in campo l’esame sembra essere stato superato. D’altronde, se Maurito non si sacrifica e si mette a disposizione della squadra, difficilmente avrà l’occasione di mettersi in mostra, dare una mano alla Lazio e soprattutto tornare il giocatore di tre anni fa.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram