CALCIOMERCATO

TOP PLAYER | Federico Dimarco è l’arma segreta dell’Hellas Verona

- Advertisement -
Tempo di lettura: 2 minuti
- Advertisement -

FOCUS FEDERICO DI MARCO HELLAS VERONA LAZIO – Domenica 11 aprile la Lazio è ospite al Bentegodi dell’Hellas Verona. Il club scaligero già all’andata ha dato problemi ed ora per i biancocelesti è tempo di riscattarsi. Occhio però, perché i gialloblù hanno la loro arma segreta: Federico Dimarco. A ventitré anni, compiuti da poco, il ragazzo originario di Milano è infatti uno dei migliori terzini sinistri in questa stagione di Serie A.

La rivoluzione di Federico Dimarco

Cresciuto nel settore giovanile dell’Inter, Federico Di Marco non ha mai trovato un vero e proprio equilibrio nella sua carriera calcistica. È passato in prestito dai nerazzurri all’Ascoli, poi all’Empoli, al Sion e al Parma. Un vagabondare di squadre dal 2014 fino al 2020, dove le difficoltà sono andate via via scemando. Ed è in quell’anno che il difensore di proprietà dell’Inter viene ceduto nel mese di gennaio, in prestito con diritto di riscatto, per due stagioni all’Hellas Verona. Qui Federico trova la propria dimensione, e con Ivan Juric arriva il punto di svolta. Inizia ad emergere quel talento che negli anni passati in Toscana o in Emilia Romagna, è venuto meno. Ciò non significa che Dimarco non abbia mostrato ottime qualità, probabilmente gli mancava solo un po’ di fiducia. Il tecnico ha visto una possibilità di crescita in Dimarco che è diventato di fatto titolare della fascia sinistra. Sicuramente la positività di Darko Lazovic al Covid-19 ha incrementato la possibilità di Federico di confermarsi, ma adesso il tecnico croato non può farne a meno.

Da incompiuto a giocatore completo

La naturalezza con cui Federico Dimarco usa l’esterno è sbalorditivo. Quando ha palla al piede gli avversari devono tenerlo d’occhio perché potrebbe liberare dei tiri ad hoc. Creativo in fase di costruzione e negli ultimi trenta metri, Dimarco crossa come pochi in Serie A. A dirlo sono anche le statistiche: è il terzo giocatore del campionato italiano, dopo Ilicic e Calhanoglu, ad aver mandato al tiro un compagno di squadra. È anche il secondo, dietro Biraghi, a tentare più cross a partita. Il classe ’97 è la giusta media tra fase difensiva e offensiva. Un equilibrio impercettibile che diventa rilevante quando il ragazzo milanese scende in campo. Dal 2021 gol e assist hanno iniziato a fioccare, premiando così il talento individuale di Dimarco quanto il gioco di squadra dell’Hellas. Dal suo esordio nel mondo dei professionisti nel 2014, ne ha fatta di strada: da incompiuto a giocatore completo, ora Dima è pronto al grande salto. Con molta probabilità il club scaligero preleverà a titolo definitivo per 6,5 milioni di euro il cartellino del giocatore e l’Inter rimpiangerà il suo gioiellino…lasciato andar via fin troppe volte.

Francesca D’Amato

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI