PRIMAVERA. Catania-Lazio 2-2, un punto d'oro in Sicilia, ma i biancocelesti perdono la vetta della classifica

Pubblicato 
sabato, 29/09/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

IL TABELLINO

CATANIA (4-4-2) Costanzo; Palumbo, Cabalceta, Brugaletta, Iorfida; Gallo, Addamo, Diop, Garufi; Barisic, Aveni. A disp.: Ficara, Ambra, Cannone, Crisafulli, De Matteis, Bonaventura, Caruso, Floridia, Gargiulo, Pisani. All. Pulvirenti

LAZIO (4-3-3) Strakosha; Silvagni, Serpieri, Vilkaitis, Filippini; Cataldi, Falasca, Crecco (De Francesco); Paterni (Alleva), Barreto, Vivacqua . A disp.: Di Piero, Pace, Carta, Barluzzi, Milosh, Palombi, Bianchi. All. Bollini

ARBITRO: Casaluci di Lecce (Mercante-Allegra).

MARCATORI: 14’ Addamo (C), 18’ Falasca (L), 26’ Garufi (C), 60’ Barreto (L).

Nella quinta uscita stagionale, la Primavera della Lazio torna con un punto importante dal difficile campo del Catania. Già alla vigilia la compagine di Bollini sapeva che avrebbe affrontato un avversario temibile, e così è stato. Infatti, i padroni di casa sono passati in vantaggio al 14' grazie al gol dal dischetto siglato da Addamo e procurato da Barisic, il quale aveva subito il fallo di Strakosha. La reazione biancoceleste non si fa attendere e dopo quattro minuti arriva la rete del pareggio: punizione da posizione defilata di Falasca che sorprende Costanzo e mette a segno l'1-1. Tuttavia, il pari dura poco perché al 26’ è ancora il Catania a passare in vantaggio con Garufi, che riceve palla sul limite dell’area e lascia partire un mancino angolato che non lascia scampo al portiere biancoceleste. Nella ripresa, poi, la Lazio riesce a trovare il gol e a mettere di nuovo la situazione in parità con Barreto, che si incarica di battere un calcio di rigore e dagli undici metri non sbaglia. Un punto importante quello conquistato in terra sicula, ma in virtù della contemporanea vittoria del Napoli, la Lazio perde la vetta della classifica. La corsa al primo posto dovrà riprendere già sabato prossimo, quanto i biancoceleste affronteranno proprio i partenopei a Formello.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram