Pancaro: "Lo Scudetto il ricordo più bello. Sono molto legato a Eriksson"

Pubblicato 
sabato, 10/02/2024
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: 2 minuti

CAGLIARI LAZIO PANCARO INTERVISTA - In vista di Cagliari - Lazio, l'ex centrocampista biancoceleste Giuseppe Pancaro è intervenuto in un'intervista esclusiva ai microfoni di Lazionews.eu. Il doppio ex della sfida ha parlato del suo passato con entrambe le maglie, esprimendo un pensiero per Sven Goran Eriksson e spendendo anche qualche parola sul momento attuale della squadra di Sarri .

LEGGI ANCHE ---> Le probabili formazioni di Cagliari Lazio: Vecino e Pedro scalpitano, c'è Immobile

ESCLUSIVA LN | Le parole di Giuseppe Pancaro

Nella tua carriera hai indossato le maglie di Cagliari e Lazio, qual è il ricordo più bello che hai con entrambe le squadre?

"Per quanto riguarda la Lazio, sicuramente il ricordo più bello è la vittoria dello Scudetto, perché era un sogno che avevo da bambino e sono riuscito a coronarlo. A Cagliari sono stati cinque anni bellissimi, sono arrivato che ne avevo 20 e sono andato via a 25. È stato un crescendo, all'inizio giocavo poco, fino ad arrivare ad indossare qualche volta anche la fascia di capitano. Ho conosciuto delle persone per bene e una regione bellissima, infatti, la Sardegna diciamo che mi è rimasta nel cuore".

È di pochi giorni fa la notizia della malattia di Sven Goran Eriksson. Vuoi condividere un pensiero su di lui?

"La notizia della malattia del mister mi ha fatto veramente molto male, sono quelle notizie che non vorresti mai ricevere, perché sono molto legato a lui e gli devo tanto. È stato una persona fondamentale nella mia carriera calcistica, mi ha sempre supportato, mi ha voluto fortemente alla Lazio e mi ha difeso nei momenti di difficoltà. È una persona a cui sarò legato per sempre e a cui voglio veramente tanto bene".

Sotto la guida del tecnico svedese hai vinto quasi tutto in maglia biancoceleste. Vedi qualche similitudine tra lui e Sarri?

"Non avendo mai lavorato con Sarri e non conoscendolo di persona è difficile trovare delle similitudini per me".

La Lazio sta facendo fatica a trovare continuità e sta riscontrando diverse difficoltà in questa stagione. Come te lo spieghi? In che modo interverresti?

"Sicuramente la Lazio quest'anno sta facendo un campionato sotto le aspettative, no riesce a trovare continuità di prestazioni e risultati. C'è da dire che ancora mancano diverse partite e tanti punti, quindi la speranza è che riesca ad invertire questa rotta. Capire la causa dall'esterno è veramente difficile, penso che stia pagando la partenza di un giocatore che incideva molto come Milinkovic-Savic".

Marusic sta ricevendo diverse critiche, con i tifosi che invocano a gran voce l'utilizzo di Pellegrini. Come gestiresti questa situazione?

"Penso che sia Marusic che Pellegrini siano due ottimi terzini, quindi secondo me è sbagliato buttare la croce su un giocatore piuttosto che su un altro. Quando la squadra non riesce ad esprimersi al meglio la responsabilità è di tutti e tutti i giocatori giocano sottotono".

In Champions League i biancocelesti se la vedranno con il Bayern Monaco. Pensi che l'esito della doppia sfida sia scontato o che la squadra di Sarri possa compiere il miracolo?

"È scontato dire che il Bayern Monaco parta favorito in questa sfida, però il bello del calcio è che non sempre i più forti vincono e mi auguro che in questo caso la Lazio riesca a ribaltare il pronostico".

Chiudiamo con un pronostico. Come vedi Cagliari - Lazio? Chi la spunterà?

"Non sono bravo a fare pronostici. Quello che è certo è che sicuramente si tratta di una partita delicata, perché è molto importante per entrambe le squadre".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian Gugliotta

, , ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram