HERNANES prove di regia

Pubblicato 
sabato, 21/07/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

IL MESSAGGERO ( D.Magliocchetti) - «Resto felice alla Lazio, farò finalmente il regista e andremo in Champions». Anderson Hernanes respinge le voci di mercato provenienti dalla Spagna e rilancia. Nella seconda uscita stagionale il brasiliano non solo è stato tra i protagonisti della partita, ma si è confermato come nuovo regista della squadra. Un ruolo che sembra ritagliato apposta per lui e il brasiliano non nasconde una certa soddisfazione, visto che Reja l’anno scorso in quella posizione non l’ha mai provato. «Se mi piace questo ruolo? Certo, mi trovo benissimo a giocare in quella zona, anche perché è lì che sono cresciuto nel San Paolo e a me piace», le euforiche parole del biancoceleste che quasi non crede di essere riuscito a tornare nella sua posizione naturale: regista davanti alla difesa.
Petkovic lo sta provando in quella zona, come del resto sta facendo anche con Mauri, ed Hernanes sta rispondendo alla grande. Sembra quasi un altro rispetto alla passata stagione. Questo non significa che il brasiliano non farà più il trequartista, solo che avrà un’opportunità in più. E il giocatore difficilmente se la lascerà scappare. Il rapporto con l’allenatore, poi, cresce di giorno in giorno: «Devo ammettere che a me piace molto la filosofia del nostro tecnico. Ci dice sempre di giocare palla a terra, facendo dei passaggi molto veloci, evitando i lanci lunghi. Questo è il giusto modo di giocare, perché se hai più possesso palla e in più sei anche veloce, allora diventi più pericoloso». Il sudamericano è contento di come sta nascendo la nuova Lazio e soprattutto per come stanno lavorando alcuni compagni: «Zarate? Sappiamo tutti che è un grande giocatore, mi sta piacendo la voglia e la grinta che sta mettendo sia in allenamento che in partita. Se continua così, potrà esserci molto utile. Quest’anno non possiamo sbagliare, dovremmo essere più concentrati e determinati. La Champions non ci può sfuggire come gli anni passati. Se arriveremo davanti alla Roma? L’anno scorso è andata così, adesso sono cambiate alcune cose, vedremo».
Sul suo futuro e sulle voci che arrivano da Barcellona, il brasiliano è lapidario: «Ho un contratto fino al 2015 e la mia concentrazione e testa sono solo per la Lazio. Il Barça? Sono solo parole e io sono felice di stare qui, di più non posso dire perché non c’è molto da dire».

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram